Diventare leggenda, il film sugli inizi della carriera di calciatore di Zlatan Ibrahimović

Diventare leggenda, il film sugli inizi della carriera di calciatore di Zlatan Ibrahimović

Uscirà nelle sale italiane il 14 e 15 novembre il film, girato da Frederik e Magnus Gertten, "Ibrahimovic. Diventare leggenda".

La pellicola racconta gli episodi più significativi della carriera del calciatore svedese Zlatan Ibrahimović attraverso rare immagini di archivio nelle quali un giovane Zlatan parla apertamente della sua vita e delle sue sfide.

Il film inizia con il suo debutto nella squadra del Malmö FF nel 1999, proseguendo con l'esperienza in Olanda con l’Ajax, fino alla sua vera e propria consacrazione con la Juventus nel 2005.

"Ibrahimovic.

Diventare leggenda" è un film sul cammino intrapreso da un giovane calciatore di talento che riesce a diventare una superstar del calcio internazionale.

Un giovane costantemente sotto pressione: a causa dei compagni di squadra del Malmö che lo reputano troppo egoista e pensano che giochi solo per sé; a causa degli allenatori dell’Ajax che lo lasciano in panchina; a causa di suo padre che, a 18 anni, gli dice: "Non sei nessuno. Non hai nulla di speciale finché non avrai successo all'estero."

Zlatan Ibrahimović continua ad essere un enigma, ma in questa storia sui primi anni della sua carriera mostra di sfuggita chi egli sia in realtà... anche solo per un istante.

Nel film, sono riportate le testimonianze di Zlatan Ibrahimović, Hasse Borg (direttore sportivo del Malmö), Bengt Madsen (presidente del Malmö), Marco Van Basten, Priscilla Janssen (dirigente dell'Ajax), Leo Beenhakker (direttore tecnico dell'Ajax), David Endt (team manager Ajax), Ronald Koeman e Co Adriaanse (allenatori dell'Ajax), Yksel Osmanovski (giocatore dell’AS Bari), Mido, Andy Van Der Meyde, Jan Van Halst (giocatori dell'Ajax), Patrik Eriksson-Ohlsson (difensore del DjurgåRden FF), Mia Olhage (ex fidanzata di Ibrahimovic), Luciano Moggi (direttore generale della Juventus), Fabio Capello (allenatore della Juventus), Mino Raiola (procuratore di Ibrahimovic), Vittorio Oreggia (direttore di Tuttosport).

Giulia Mandelli
nella categoria Cultura e Spettacolo
Attendere...