L’ Associazione Nazionale Liberi Insegnanti - ANLI tramite la sua pagina ufficiale Facebook fa una considerazione da porre alla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina circa la questione concorsi e i soggetti con uno stato di salute fragile o con parenti “immunodepressi”:


“Abbiamo un problema che, forse, la Ministra non ha preso in considerazione, vista la mole di lavoro che la attanaglia. Ha mai pensato che esistono nel mondo insegnanti DM anche invalidi, che hanno patologie di ogni genere e che potrebbero essere messi a rischio di vita? Come intende agire? Mettendo a loro disposizione una stanza asettica o facendo fare tamponi a tappeto a tutti coloro che saranno presenti al concorso? E il MI si assumerà tutte le responsabilità di un eventuale rischio di contagio? La domanda nasce spontanea, ma la risposta quale sarà?”.

L’Associazione guidata dalla dott.ssa Alessandra Gammino chiede alla Ministra, invece, di procedere ad una stabilizzazione per titoli e servizi dei Diplomati Magistrali (categoria soggetta ad una disparità di trattamento senza precedenti circa il diritto alle GaE) e dei precari tutti della Scuola.