San Pietro in Cerro è un piccolo e tranquillo comune medioevale nelle pianure piacentine dove nelle ore più buie lo scricchiolio dei passi e le luci che si accendono improvvisamente, turbano le notti degli ospiti del castello.

Il paese fu teatro di una drammatica storia d’amore e morte ed il fantasma di Agata vaga ancora oggi, disperata alla ricerca del suo perduto amore.

Il paese di San Pietro in Cerro si trova nel cuore della Val d'Arda in Emilia, a pochi chilometri da Busseto, vicino a Piacenza e a due passi dal confine con le province di Parma e Cremona; il Castello, costruito sui resti di uno più antico, venne fondato nel 1460 da Bartolomeo Barattieri, ambasciatore di Piacenza presso la corte di Papa Giulio II della Rovere.

Si racconta che, agli inizi del XVI secolo, Agata una giovane ed affascinante fanciulla vivesse nelle terre attorno al Castello di San Pietro in Cerro, prestando servizio presso i Conti Barattieri. 

La ragazza si era innamorata di uno scudiero da cui era ricambiata ed i due ben presto decisero di coronare il loro sogno d’amore, annunciando il prossimo matrimonio.

La storia è disponibile anche via podcast dalla Voce dell’Alchimista...


 
Leggi tutti i racconti di #StorieInspiegabili - https://bit.ly/Storie_Inspiegabili