Quanto dura una gravidanza?

5 voti

6 anni fa - Quanto dura una gravidanza? Perchè si parla di settimane e non di mesi? Come si fa a capire a quale settimana ci si trova? Quando un bebè è prematuro? Trovi tutte le rispost in questo articolo. (Leggi l'Articolo)

lizard3
inviata da: lizard3 - Categoria: Salute - Fonte: http://www.bravibimbi.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Come raccontare il parto ad una donna incinta

“Guarda, il mio travaglio è durato tantissimo... Sono entrata in ospedale alle 6 del mattino del 13 dicembre e il mio bambino è nato alle 17,43 del 15 dicembre! È stato molto lungo, difficile e davvero doloroso. Poi anche il periodo espulsivo è durato tanto... il bambino non usciva più e alla fine mi sono anche lacerata. E pensa che alla mia amica, quella collega di cui ti parlo ogni tanto, è andato anche peggio!” Non è raro sentire queste storie in giro per i corridoi degli ambulatori, sul pullman o semplicemente per strada. Ogni mamma in gravidanza, particolarmente se alla sua prima esperienza, viene letteralmente “bombardata” da notizie e racconti di tutti i tipi. Sembra, però, che le storie che vanno per la maggiore siano quelle drammatiche, sofferenti e tristi, anche in un momento così gioioso come la gravidanza ed il parto. Ma perché capita tutto questo? Non l’ho ancora capito. Le donne in gravidanza, particolarmente in prossimità del parto, sono come “spugne”: lo stato di... (mariannafaria)

I sintomi della gravidanza, ma potrebbe trattarsi anche di altro...

Quando il ciclo tarda ad arrivare si considera reale la possibilità di essere incinta, per questo è consigliabile effettuare un test. I sintomi della gravidanza sperò sono soggettivi, possono non presentarsi e variare da gravidanza a gravidanza e, cosa ancor più frequente, sono molto simili a quelli che si presentano prima del ciclo. Ciò capita proprio perché la quantità e il tipo di ormoni in circolo sono praticamente gli stessi della sindrome premestruale. Solo nel momento in cui la quantità di gonadotropina corionica umana beta comincerà fortemente ad aumentare, si verificheranno in modo più accentuato i sintomi caratteristici della gravidanza, come le nausee. (mammedomani)

Esami in gravidanza: quali sono quelli consigliati?

La gravidanza è un evento fisiologico della vita di molte donne. Ma allora perchè gran parte delle mamme trascorre la gravidanza passando da un ambulatorio all’altro, dall’ospedale più vicino al pronto soccorso di quello a fianco oppure al telefono prenotando l’ecografia di qui e gli esami del sangue di là? Forse la nostra società non considera più la gravidanza come un evento del tutto normale. Si pensa ai rischi, alle cose che potrebbero non andare, alla necessità di controllare tutto quello che fa il bambino dentro la pancia. E così le mamme fanno tantissimi esami ed indagini... Ma sono tutti necessari? Oggi cercherò di elencare gli esami che vengono normalmente proposti alle donne sane con una gravidanza fisiologica, sfruttando l’Agenda della Gravidanza, un documento redatto dalla Regione Piemonte che tenta di uniformare l’assistenza alla gravidanza fornita alle donne piemontesi. Nonostante vi siano delle Linee Guida nazionali, preferisco riferirmi a tale documento per familiarità... (mariannafaria)

Voglie in gravidanza: sfatiamo le credenze popolari

Le paure e leggende sulla gravidanza sono tante e molto spesso legate esclusivamente a false credenze, come per esempio per le voglie in gravidanza. Ma sarà tutto vero quello che si dice sulle voglie? (okcorsopreparto)

Mobbing in gravidanza, sempre più diffuso. In Giappone inizia la battaglia...

In Giappone, Paese per cultura maschilista in grande trasformazione, si sta combattendo contro il mobbing in gravidanza. Questa forma di pressione psicologica, volta al licenziamento spontaneo della lavoratrice, è considerata una molestia, al pari di quelle sessuali e degli abusi di potere. La scoperta di una gravidanza è per la maggioranza delle donne un momento di gioia infinita, però, spesso bisogna fare i conti con una realtà dura, quella del mondo del lavoro. Una donna giovane e fertile, magari con un compagno fisso o sposata, è una lavoratrice destinata ad avere un bambino e quindi risulta essere costosa e problematica per molti datori. Sono numerose le ragazza costrette, ancora oggi, a firmare lettere di licenziamento in bianco al momento dell’assunzione, per togliere il disturbo in caso di gestazione. In queste condizioni parlare di parità di genere è davvero complicato, se non impossibile. (mammedomani)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...