Contratti di solidarietà: integrazione al 70 %

53 voti

8 mesi fa - L’Inps, con il messaggio n. 3234 dell’11 marzo 2014, comunica che per l'anno 2014, l'ammontare del trattamento di integrazione salariale per i contratti di solidarietà è pari al 70 % della retribuzione persa, così come disposto dalla L. 147/2013 (Stabilità 2014).Fino al 2013 l’importo dell’integrazione a seguito della riduzione di orario è stato pari all’80%.Il trattamento di integrazione salariale per i contratti di solidarietà è pari al 70%, relativamente ai periodi di competenza dell’anno 2014.Pertanto non rileva la data di stipula del contratto e quella di emanazione del decreto di concessione.Ai fini della compilazione della denuncia mensile Inps, i datori di lavoro dovranno utilizzare il codice di nuova istituzione “F503”.Per i recuperi riferiti a Contratti di solidarietà relativi a periodi di competenza fino a tutto il 2013, rimangono valide le precedenti istruzioni. (Leggi l'Articolo)

future11
inviata da: future11 - Categoria: Economia - Fonte: http://www.studiocassone.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Chiarimenti da parte del Ministero del Lavoro sui contratti di solidarietà

Con Circolare n. 26/2014, il Ministero del Lavoro, in caso di contratto di solidarietà vieta il licenziamento e la messa in mobilità dei lavoratori.A capo del datore di lavoro, per disapplicazione della disciplina, la sanzione con revoca del contributo di solidarietà. Eccetto i casi di giusta causa, il divieto vale sia per i lavoratori in solidarietà che per i dipendenti non interessati.Per l’eventuale trasferimento di ramo d’azienda, con personale con contratto di solidarietà, è ammissibile trasformare un contratto a tempo determinato in indeterminato. Per le aziende in crisi, i contratti di solidarietà non sono altro che l’alternativa al licenziamento e   prevedono una rimodulazione dell’orario. Le ore non lavorate sono coperte da un’integrazione al reddito dall’Inps.Occorre siglare con le rappresentanze sindacali aziendali o unitarie un accordo per effettuare la stipula dei contratti di solidarietà. Possono far riferimento all’intera organizzazione produttiva o alle... (future11)

LAVORO-Contratti solidarietà: chiarimenti del Ministero

Il Ministero del Lavoro con circolare n. 26 del 7 novembre 2014 fornisce alcuni chiarimenti in merito alla procedura di concessione ed erogazione del contributo di solidarietà. Facendo seguito a quanto contenuto nella circolare n. 20/2004, ha fornito ulteriori indicazioni operative per quanto concerne la procedura di concessione ed erogazione del contributo di solidarietà per le aziende che, al fine di evitare licenziamenti, stipulino un contratto di solidarietà ai sensi di quanto previsto dall'articolo 5 del decreto legge, n. 148, convertito dalla legge n. 236/1993. La circolare illustra, tra l'altro, la procedura per l'erogazione del contributo di solidarietà e le modalità di presentazione della domanda da parte dell'impresa. Possono stipulare contratti di solidarietà ex art. 5, commi 5 e 8, legge 236/1993, e beneficiare del relativo contributo a carico del Fondo Sociale per l'Occupazione e la Formazione, le seguenti imprese: - Imprese con oltre 15 dipendenti, che non rientrano nel... (impresamia)

Chiarimenti sui contratti di solidarietà e perdita della quota di contributo

Con circolare n. 28 del 14 novembre 2014, il Ministero del Lavoro sostituisce la precedente circolare n. 26 del 7 novembre 2014, per quanto riguarda la perdita della quota di contributo in caso di contratti di solidarietà: solo per licenziamento ed eventuale messa in mobilità.La precedente circolare n. 26/2014 prevede il divieto, nel caso di contratto di solidarietà, di licenziare (eccetto per giusta causa), sia i lavoratori in solidarietà sia i restanti dipendenti della ditta, con successiva perdita della quota di contributo relativamente a tutti i dipendenti in solidarietà.Il Ministero del Lavoro, invece, con la nuova circolare n. 28/2014 precisa che la quota di contributo si perde solo per quanto riguarda i dipendenti licenziati.Tale contributo va ricordato che è destinato esclusivamente alle imprese:- con più 15 dipendenti e con avviata procedura di mobilità o prossime a licenziamenti per giustificato motivo oggettivo;- con almeno due dipendenti e non oltre quindici;- alberghiere e... (future11)

Provincia di Foggia - La solidarietà del presidente Miglio ai lavoratori del Don Uva

Il Presidente della Provincia, Francesco Miglio (in foto), esprime la sua personale solidarietà agli infermieri professionali (dipendenti a tempo determinato), che non hanno ottenuto la proroga del proprio contratto di lavoro dall’Opera Don Uva. I lavoratori in questione, sono gli infermieri professionali transitati alle dirette dipendenze della Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza, dopo lo scioglimento dei contratti di appalto con alcune cooperative. Infatti, solo a 79 unità, presso la sede di Foggia, sono stati rinnovati i contratti. “Sono particolarmente vicino a tutti i lavoratori del “Don Uva”, in particolare a coloro che, in questo momento, non hanno ottenuto il rinnovo del contratto – commenta Francesco Miglio – mi auguro che la problematica possa trovare una rapida soluzione. L’impegno di tutti è la salvaguardia dei livelli occupazionali. Seguirò con attenzione l’evolversi della situazione e nei limiti delle competenze dell’Ente che amministro, sosterrò ogni... (culttimeit)

REGIONE ABRUZZO: SVILUPPO; LOLLI, ''5 MILIONI DI EURO PER AZIENDE''

L’AQUILA - Circa 5 milioni di euro di economie generate dal cofinanziamento dei Contratti di sviluppo nazionale andranno a finanziare i Contratti di sviluppo locale.  Lo ha annunciato il vicepresidente della Regione Abruzzo con delega all'attività produttive, Giovanni Lolli, illustrando la delibera della Giunta regionale che autorizza lo scorrimento della graduatoria esistente delle imprese che in passato avevano risposto al bando pubblico del Contratto di sviluppo locale e che erano rimaste escluse per mancanza di fondi.  Di fatto i 5 milioni di euro verranno assegnati a dieci aziende e andranno ad integrare investimenti per un totale di 40 milioni di euro.  "Abbiamo fatto... (abruzzoweb)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...