Newsletter Congiunturale della Chambre: un 2011 difficile

64 voti

31 mesi fa - E' stata diffusa la seconda Newsletter congiunturale della Camera valdostana delle imprese e delle professioni. Lo scritto offre, fra l'altro, una sorta di bilancio del 2011 che ritengo di un certo interesse. Te lo propongo.Il 2011 si chiude confermando il quadro sostanzialmente difficile già emerso a metà anno. E’ proseguita la tendenza alla contrazione delle imprese, che a fine anno scendono Continua a leggere su ImpresaVda (Leggi l'Articolo)

impresavda
inviata da: impresavda - Categoria: Economia - Fonte: http://feedproxy.google.com

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Newsletter Istituto Majorana Novembre 2014

Su richiesta di numerosi utenti, pubblico le NewsLetter che il Majorana invia ogni mese agli utenti registrati al sito. Ho iniziato ad inviare le newsletter, sin dal mese di marzo 2009, ma nel sito sono riportate le newsletter inviate, dal mese di Luglio 2011. La presente newsletter è relativa al mese di Novembre 2014. Ritengo utile la pubblicazione delle newsletters, in quanto costituiscono un riepilogo degli argomenti di maggiore interesse che sono stati trattati nel sito, nel corso del mese di riferimento ... continua … (martigues)

Newsletter Istituto Majorana Novem. 2014

Su richiesta di numerosi affezionati lettori, pubblico la NewsLetter che il Majorana invia, ogni mese, agli utenti registrati al portale. Ritengo che sia utile la pubblicazione delle newsletters mensili, in quanto costituiscono un riepilogo degli argomenti di maggiore interesse che sono stati trattati, nel Sito, nel corso del mese di riferimento. La presente newsletter è relativa al mese di Novembre 2014 ... (martigues)

Newsletter N.47 A.12 del 24 novembre 2014

[View the story “Newsletter N.47 A.12 del 24 novembre 2014″ on Storify]Read more → (snailone)

Newsletter: Come utilizzarla in modo etico e corretto

Una guida per utilizzare al meglio la newsletter nel proprio sito web. (beliceweb)

Statali: non siamo noi il debito pubblico!

Il Pil dell'Italia non è più cresciuto in termini congiunturali sin dal secondo trimestre del 2011. E' quanto emerge dalle ultime tavole dell'Istat, ricalcolate in base ai nuovi conti nazionali. Il Prodotto interno lordo infatti è negativo nel quarto trimestre del 2013 (ora a -0,1%, +0,1% la 'vecchia' stima). C’è chi pensa di risolvere il problema del debito pubblico, tagliando vieppiù la spesa pubblica, intesa come risorse umaneimpiegate in ministeri, enti locali, ospedali, tribunali, caserme, scuole, ecc, ecc. Ma chiediamo conforto ai numeri, per smentire questo luogo comune.Il dato della spesa pubblica rapportato al Pil ha subito una drastica contrazione, passando dal 52,5% del 2009 al 50,5% del 2011. L’aspetto più significativo riguarda la contrazione della spesa per redditi da lavoro sul totale della spesa corrente, il cui rapporto scende dal 23,7% del 2008 al 22,7% del 2011.La spesa per i dipendenti pubblici è calata di 7,8 miliardi (-4,5%) tra 2010 e 2013, secondo quanto emerge... (freeskipper)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...