IMU, Centro Servizi e probabile dissesto

67 voti

35 mesi fa - Atripalda. Meno male…finalmente anche Spagnuolo (Paolo) ha scoperto il Centro Servizi, dopo alcuni anni di silenzio consiliare… Mah! Meglio tardi che mai: mentre sembra incrinarsi il felpato gioco delle parti, tra un Laurenzano millantattore e uno Spagnuolo insolitamente loquace. E magari si comincerà a parlare anche di problemi… per esempio dell’IMU, come chiede Alberto Alvino. Partiamo dai dati: Gettito ICI per il 2011 952.000 euro circa di incasso diretto, a cui vanno aggiunti 530.000 euro di trasferimenti statali (per la prima casa). Sulla base della nuova normativa non ancora definitiva e mentre non sono stati ancora fissati i trasferimenti statali per il 2012) non si può che procedere per proiezioni. L’ultimo dato disponibile, sulla base di uno studio della “Servizi Informatici srl”, peraltro già oggetto di aggiustamenti, darebbe una previsione di incasso di 300.000 euro circa sulle prime case e circa due... (Leggi l'Articolo)

danieleg
inviata da: danieleg - Categoria: Politica - Fonte: http://feedproxy.google.com

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

HN: assunzioni a Bratislava per nuovo centro servizi ING Bank

L’olandese ING Bank sta costruendo nella capitale slovacca un nuovo centro servizi condivisi che dovrebbe fornire servizi a clienti in 40 paesi in tutto il mondo. La struttura, che parte da uno staff di 130 dipendenti, punta . . . → Leggi (buongiornoslovacchia)

Dissesto idrogeologico, Corte Conti: Risorse scarse e prevenzione zero

Per gli Accordi di programma sottoscritti a partire dal 2010 contro il dissesto idrogeologico, “su un totale di 1.621 interventi, una parte significativa (207) risulta tuttora ‘da avviare o i dati non comunicati’ mentre risultano conclusi soltanto 317 interventi, per 200 milioni di euro rispetto a un finanziamento complessivo pari a circa 2,1 miliardi di […] (tuttisostenibili)

Emilia Romagna: ecco i fondi per interventi contro il dissesto idrogeologico

Emilia Romagna: sono giunti i primi fondi per il Piano regionale di messa in sicurezza del territorio (provenienti dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha approvato un programma nazionale di opere pubbliche che vale 50 milioni). Ammonta a 5,4 milioni la "tranche" appena giunta al fine di realizzare interventi urgenti contro il dissesto idrogeologico: si tratta, ha spiegato il presidente della Regione (fargelli)

ECCO IL 71° SEGNALE DELLA RIPRESA: IMU ANCHE SULLE SEGGIOVIE

DI LUIGI CORTINOVIS (movimentolibertario)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...