51
Voti
Segui Fai Informazione su
Segui Fai Informazione su Twitter Segui Fai Informazione su Facebook RSS - Le ultime inserite in Economia
Il Blog di Fai Informazione ovvero La versione di Ernesto
26 mesi fa Nonostante il dibattito su austerity e crescita, la questione da cui dipende il futuro dell’euro è un’altra: la debolezza del settore bancario, costretto ad appoggiarsi agli stati in una pericolosa interdipendenza. Non è possibile che la crescita economica salti fuori, come per magia,  da un cilindro. E tanto meno senza soldi per gli investimenti.... È per questa ragione che Daniel Gros è stupefatto da come i politici europei – e il nuovo presidente francese in testa – stiano ripetendo all’infinito una parola sola: crescita. Secondo l’economista tedesco del think-tank di Bruxelles Ceps, quello su “austerità contro crescita” è un falso dibattito, che non fa compiere nemmeno un passo in [ ... ]
inserita da carloscalzotto - Sezione: Economia  - fonte: http://inoixor-traderpassion.blogspot.com
Svizzera: referendum Denaro Vero -  In Svizzera i cittadini possono indire e votare efficientemente un referendum che riordini il sistema bancario e creditizio nazionale, in modo tale che le banche commerciali elargiscano il credito solo se esse siano riuscite a creare le relative riserve. L’iniziativa si chiama “Denaro Vero” e, con la promozione di un referendum del genere, si intende mettere fine alla possibilità concessa alle banche di prestare denaro pur non avendolo nelle proprie casseforti. Infatti in Svizzera, come in tutto il mondo occidentale, le banche prestano in regime di riserva frazionaria. Nell’eurozona, essa è pari all’1%; ciò significa che le banche, per ogni euro depositato dai propri clienti, può prestare 99 euro a chi glie lo richiede, anche se questi non esistono nella reale disponibilità della banca stessa (per i comuni mortali ciò si chiamerebbe truffa), generando così le bolle finanziarie che oggi determinano le...(marnevi)
Fmi rivede al ribasso stime per eurozona e manda un avvertimento alla Bce -  Nel suo rapporto annuale sullo stato di salute economico della zona euro, il Fondo Monetario Internazionale ha avvisato la Banca centrale europea che “l'inflazione è stata troppo bassa per un periodo troppo lungo. Un fallimento persistente nel non rispettare l'obiettivo dell'inflazione previsto nello statuto potrebbe minare la credibilità della banca centrale”. Il Fmi ha poi tagliato le previsioni di crescita per il 2014, attestandola ora all'1% dall'1,1% precedente e ha dichiarato come “la ripresa non è né robusta né forte”.  (lantidiplomatico)
L’indicatore anticipatore (del PIL) PMI Markit segnala Eurozona in rallentamento, ripresa dei... -  Secondo la stima flash del Markit PMI sull‟Eurozona di giugno, la crescita dell‟economia dell‟eurozona è rallentata per il secondo mese consecutivo. L’indicatore anticipatore del PIL, il PMI Composito della Produzione nella zona euro a 52.8 (53.5 a maggio). Valore minimo su 6 mesi Sebbene si sia leggermente indebolita, la crescita della Germania è rimasta robusta mentre la contrazione della Francia si è acutizzata. Nel resto della zona euro accelera nuovamente la produzione fino a raggiungere l‟incremento maggiore da luglio del 2007. Commentando i risultati flash dei dati PMI, Chris Williamson, Chief Economist presso Markit ha detto: “Il PMI di giugno ha concluso il più forte trimestre degli ultimi tre anni, ma resta la preoccupazione che questo secondo mese consecutivo di contrazione dell‟indice segnali come la ripresa nell‟eurozona sta perdendo il suo slancio. “Si spera che gli ultimi interventi della BCE...(joescognamiglio)
Cresce la paura sui mercati per l'esposizione della Banco Espírito Santo (BES) -  Aumentano le paure di un contagio dopo che la principale banca del Portogallo, la Banco Espírito Santo (BES), ha scatenato da ieri una vendita massiva sia nelle azioni che nei bond dei paesi periferici dell'Europa.    Le preoccupazioni maggiori risiedono nell'esposizione della banca in aziende nazionali che controlla direttamente e che sono indietro nei pagamenti con i suoi investitori. La BES ha dichiarato che ha un'esposizione diretta di 1,2 miliardi di euro e di altri 853 milioni di euro con i clienti al dettaglio, meno del totale del suo capitale di protezione di 2,1 miliardi di euro. Il problema è che i clienti istituzionali hanno un ulteriore esposizione nella banca che supera i 2 miliardi di euro. Il Portogallo ha a disposizione ancora sei miliardi di euro nel fondo di salvataggio bancario creato dal programma di salvataggio della Troika.    (lantidiplomatico)
TRADER & PASSION by C. Scalzotto: Perché la crisi del Banco Espirito Santo non è periferica ma viene -  Il comun denominatore dei due "incidenti" periferici delle scorse settimane, il crollo Corporate Commercial Bank (CCB) in Bulgaria e il default all'holding internazionale della portoghese Banca Espirito Santo (BES), è il Credit Agricole. della CA è una banca del centro dell'Eurozona ed è considerata sistemica. Perciò, quello che vediamo sono i sintomi periferici di un collasso sistemico il cui epicentro è il cuore del sistema. Nel caso della Bulgaria, Credit Agricole aveva......(carloscalzotto)
 
Cerca altri articoli con

eurozona euro appeso banche

Aggiungi un Commento
Risposta a  Annulla
utente non registrato    4000 caratteri disponibili
TAG supportati per la formattazione del commento:
<br /> - Ritorno carrello. Es: Mario Rossi abita a Milano. <br /> Mario Rossi è all'estero.
Inserisci il testo dell'immagine

Necessario per evitare invii automatici.