Altri articoli di possibile interesse:

Il nostro Roberto D'Antona trionfa agli American Movie Awards 2015 per l'ottima interpretazione in...

Recensito in anteprima assoluta sulle nostre pagine giusto un mese fa, il pulp movie indipendente Insane nella giornata di ieri ha aggiornato il proprio ruolino di marcia nell'universo dei premi cinematografici. Nella giornata di ieri la direzione del prestigioso American Movie Awards ha emanato la lista di vincitori per l'edizione 2015 e con grandissima soddisfazione tra i premiati risultava Roberto D'Antona per il ruolo di Condom in Insane, la categoria chiaramente è Best Supporting Actor. La vittoria nell'American Movie Awards non poteva passare inosservato visto che negli anni ha visto trionfare artisti del calibro di Robert Duvall, Meryl Streep, Sylvester Stallone, Clint Eastwood, John Williams, Burt Reynolds, Steven Spielberg, Henry Fonda, Jane Fonda, questi solo per fare due nomi. In merito alla vittoria del prestigioso premio, abbiamo richiesto alcune dichiarazioni a caldo sia da Roberto D'Antona che dal fratello e regista di Insane, Eros... (frenckcinema)

SI ALLUNGA LA LISTA DEGLI OSPITI DELLA GREEN HEART: PRIMA CONVENTION ITALIANA DI ARROW

SI ALLUNGA LA LISTA DEGLI OSPITI DELLA GREEN HEART: PRIMA CONVENTION ITALIANA DI ARROW (maurofinelli)

Commonware: Il problema del “noi” e le sacre icone

Il problema del “noi” e le sacre icone di Commonware Dovremmo, bisognerebbe, sarebbe necessario. E poi ancora: se dicessimo, se sostenessimo, se ci alleassimo. Il tutto condito da: i movimenti devono, i movimenti non capiscono, i movimenti sbagliano. Lenin aveva dato al sogno dure fondamenta materialiste, un secolo e passa dopo il sogno è tornato a svolazzare nei molli cieli dell’ideologia. Ancor prima di questo, c’è un problema che salta immediatamente agli occhi: il problema del noi. Chi è il “noi” che enuncia la posizione corretta, che si lamenta di quella mancante, che suggerisce con piglio normativo ai movimenti ciò che dovrebbero fare? Abbiamo l’impressione che questo “noi” sia spesso quello di gruppi o singoli che parlano in vece di un assente, i movimenti, o assumendo una presunta rappresentanza simbolica di un soggetto (la classe, il precariato, la moltitudine, ecc.). Partiamo infatti da una... (tonino2308)

Il secondo trailer di Star Wars: The Force Awakens arriverà insieme ad Avengers

Allacciate le cinture e godetevi lo spettacolo: sebbene non vi sia ancora nulla di ufficiale è molto probabile che chi il prossimo 22 aprile andrà al cinema a vedere Avengers: Age of Ultron godrà di un doppio spettacolo perchè prima del film potrebbe essere proiettato il secondo trailer dell’attesissimo Star Wars: The Force Awakens. Cosi facendo, l’episodio VII della saga delle saghe godrà di un meritato slancio mediatico ma è anche probabile che online giungerà un pochino prima in quanto un’anteprima è prevista per il 16 aprile in concomitanza con la Star Wars Celebration convention. Resta quindi da capire se Disney/Lucasfilm decideranno di mettere online il trailer fin da subito per evitare che inizi a girare qualche versione di qualità scadente registrata in quella occasione oppure se riterranno la convention meritevole di un’anteprima esclusiva. Vedremo finalmente Harrison Ford e il vecchio cast riunito? Presto per dirlo, ma l’attesa è breve. (reloaded)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...