Altri articoli di possibile interesse:

Juventus-Olympiacos, Michel: "I miei giocatori hanno dimostrato quanto valgono"

Nella classica conferenza stampa pre partita, il tecnico dell'Olympiacos, Michel, ha così commentato la sfida di Torino con la Juventus:  "Roberto è stato l'eroe degli ultimi 25 minuti, ma tutta la squadra ha interpretato al meglio la partita. Domani proveremo a ripeterci per centrare una vittoria che ci lascere [...] Segui la notizia (enzovit)

Grillo in versione western: "per un pugno di voti"

Ebbene lo confesso: ho letto il fatto quotidiano, rainews e Repubblica per documentarmi sulla sfuriata di Grillo contro gli immigrati, poi, visto che ho incontrato numerose trascrizioni virgolettate del post pubblicato sul blog di Beppe Grillo, com'era ovvio, sono andata ad infoltire la numerosa schiera dei lettori di Grillo ed ho letto l'originale. Una delle espressioni che mi ha maggiormente colpito è: "per un pugno di voti" secondo Grillo infatti le politiche sulla immigrazione giocato in (lasfinge)

Il partito della nazione e altri animali

Da quando è sparita la destra, il suo lessico trionfa in politica. Il partito della nazione, riaffermare la sovranità italiana in Europa, respingere gli immigrati clandestini, aiutare la maternità, alleggerire la pressione fiscale e sindacale sulle imprese, sono i temi destrorsi che tengono banco. Di «sinistra» restano solo i diritti civili applicati alla biopolitica. Il «sociale» ha perso l'antica impronta popolare o di classe per indicare il volontariato e il reinserimento dei disabili e dei detenuti. Il partito della nazione era il ruolo che sarebbe toccato ad Alleanza nazionale, l'ho scritto per anni, e l'ultima traccia di quella missione delusa fu un libro recente di Alemanno intitolato appunto Il partito della nazione. Ora lo dice Renzi e io condivido da versanti opposti il disagio di Michele Serra. A vederlo oggi il partito della nazione, tra declino dei partiti e tramonto delle nazioni, è un cadavere dentro un relitto. Il retrogusto è il Partito Unico, Trisex (mp37vi)

Grillo e lo spettro dei nazisti

Ogni tanto Grillo se ne esce con uno dei suoi leitmotiv preferiti: senza il M5S che ha convogliato il malcontento sociale su un binario democratico, in Italia ci sarebbero i nazisti. Ma veramente se Grillo si ritira arrivano i nazisti a incendiare... (grazia74)

La coppia di fatto Salvini-Grillo,assolutamente no gay

Tra Grillo e maritodi Massimo GramelliniRobert Jaroslaw Iwaszkiewicz: si fa più fatica a pronunciarlo che a dire chi è. Un fascistone fatto e finito, e da ieri anche lo Scilipoti polacco che garantisce a Grillo il numero legale per formare un gruppo autonomo nel Parlamento europeo. Onestamente non si capisce cosa tenga insieme il camerata Robert e lo statista di «Fantastico». Per dire: Iwaszkiewicz è favorevole all’uso estensivo della pena di morte. Ha un socio di partito che attacca in pubblico le persone di colore chiamandole con il loro vecchio nome di negri. E, in un’intervista che ha fatto un certo scalpore, si è pentito di non avere ancora menato i figli e la moglie, pur considerando altamente educative entrambe le attività. Sulle mogli il socio da esportazione di Grillo coltiva posizioni più progressiste di quelle dello Stato islamico: pensa che debbano restare a casa per occuparsi dei figli e che una ripassatina di sberle ogni tanto le aiuterebbe a ritornare con i piedi per... (iserentha)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...