Concerto di solidarietà, Tutti Insieme per Calcutta

43 voti

31 mesi fa - di Antonietta Pasanisi Una serata di musica e solidarietà in nome della Beata Madre Teresa di Calcutta e a favore proprio di quegli ultimi a cui la Beata dedicò tutta la sua vita. Nel Teatro… (Leggi l'Articolo)

orastacco
inviata da: orastacco - Categoria: Spettacolo... - Fonte: http://feedproxy.google.com

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Chiarimenti da parte del Ministero del Lavoro sui contratti di solidarietà

Con Circolare n. 26/2014, il Ministero del Lavoro, in caso di contratto di solidarietà vieta il licenziamento e la messa in mobilità dei lavoratori.A capo del datore di lavoro, per disapplicazione della disciplina, la sanzione con revoca del contributo di solidarietà. Eccetto i casi di giusta causa, il divieto vale sia per i lavoratori in solidarietà che per i dipendenti non interessati.Per l’eventuale trasferimento di ramo d’azienda, con personale con contratto di solidarietà, è ammissibile trasformare un contratto a tempo determinato in indeterminato. Per le aziende in crisi, i contratti di solidarietà non sono altro che l’alternativa al licenziamento e   prevedono una rimodulazione dell’orario. Le ore non lavorate sono coperte da un’integrazione al reddito dall’Inps.Occorre siglare con le rappresentanze sindacali aziendali o unitarie un accordo per effettuare la stipula dei contratti di solidarietà. Possono far riferimento all’intera organizzazione produttiva o alle... (future11)

LAVORO-Contratti solidarietà: chiarimenti del Ministero

Il Ministero del Lavoro con circolare n. 26 del 7 novembre 2014 fornisce alcuni chiarimenti in merito alla procedura di concessione ed erogazione del contributo di solidarietà. Facendo seguito a quanto contenuto nella circolare n. 20/2004, ha fornito ulteriori indicazioni operative per quanto concerne la procedura di concessione ed erogazione del contributo di solidarietà per le aziende che, al fine di evitare licenziamenti, stipulino un contratto di solidarietà ai sensi di quanto previsto dall'articolo 5 del decreto legge, n. 148, convertito dalla legge n. 236/1993. La circolare illustra, tra l'altro, la procedura per l'erogazione del contributo di solidarietà e le modalità di presentazione della domanda da parte dell'impresa. Possono stipulare contratti di solidarietà ex art. 5, commi 5 e 8, legge 236/1993, e beneficiare del relativo contributo a carico del Fondo Sociale per l'Occupazione e la Formazione, le seguenti imprese: - Imprese con oltre 15 dipendenti, che non rientrano nel... (impresamia)

Trieste, liceo ammonisce professore gay che ha tolto crocifisso (ma arriva solidarietà colleghi )

Partita la diffida dalla dirigenza del liceo Carducci-Dante. Docenti e personale, 31 firme di «solidarietà» (osipensaosicrede01)

Concerto per i prematuri al S.Giorgio – VIDEO

Successo ieri sera, in Basilica di S.Giorgio, per il Requiem di Mozart con il Coro Polifonico Santo Spirito, quattro solisti e l’Orchestra da Camera di Ravenna. Una serata dedicata non solo alla cultura e alla musica ma anche alla solidarietà: i fondi raccolti serviranno al Progetto Ipotermia della Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale S.Anna di Ferrara. […] (rienzi)

Chiarimenti sui contratti di solidarietà e perdita della quota di contributo

Con circolare n. 28 del 14 novembre 2014, il Ministero del Lavoro sostituisce la precedente circolare n. 26 del 7 novembre 2014, per quanto riguarda la perdita della quota di contributo in caso di contratti di solidarietà: solo per licenziamento ed eventuale messa in mobilità.La precedente circolare n. 26/2014 prevede il divieto, nel caso di contratto di solidarietà, di licenziare (eccetto per giusta causa), sia i lavoratori in solidarietà sia i restanti dipendenti della ditta, con successiva perdita della quota di contributo relativamente a tutti i dipendenti in solidarietà.Il Ministero del Lavoro, invece, con la nuova circolare n. 28/2014 precisa che la quota di contributo si perde solo per quanto riguarda i dipendenti licenziati.Tale contributo va ricordato che è destinato esclusivamente alle imprese:- con più 15 dipendenti e con avviata procedura di mobilità o prossime a licenziamenti per giustificato motivo oggettivo;- con almeno due dipendenti e non oltre quindici;- alberghiere e... (future11)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...