Bruno Amoroso: La speranza contro la paura

47 voti

35 mesi fa - La speranza contro la paura Riflessioni su un libro di Pietro Barcellona di Bruno Amoroso* Pietro Barcellona è uno dei pochi pensatori del Novecento che non ha superato lo shock prodotto dalla crisi del comunismo e, quindi, del sogno dell`alternativa al capitalismo e ai sistemi esistenti in Occidente, estraniandosi da questi, prendendone le distanze, rinunciando a una autocritica di se e del nostro passato. Al contrario, nella consapevolezza che ogni movimento verso il futuro non può che ripartire da una rilettura del presente e delle cause profonde, storiche e culturali, che quel fallimento hanno causato, si è fatto carico del compito di ricostruire l`intero ciclo evolutivo e involutivo che ha portato un progetto di emancipazione al suo fallimento. Quindi non una fuga in avanti, verso la modernità e il progresso infinito, cercando di confondersi come hanno fatto in tanti tra le folle inneggianti alla ”fine della storia”, alla... (Leggi l'Articolo)

tonino2308
inviata da: tonino2308 - Categoria: Politica - Fonte: http://www.sinistrainrete.info

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Cité Saint Pierre – Bruno

Bruno ou la découverte d’un nouveau cadre professionnel Bruno Figueiredo est arrivé le 15 avril à la Cité Saint-Pierre où il a rejoint comme saisonnier l’équipe cuisine. Agé de 32 ans, Bruno est originaire du Portugal mais vit et travaille en France depuis 2005 comme commis de cuisine. C’est un métier qu’il aime et qu’il ... (volontaridilourdes)

La bellezza della paura

Leggi La bellezza della paura su GraphoMania. La letteratura e il cinema ci catturano insinuandoci ansia, tensione, paura e ci trasportano altrove per poi restituirci al nostro rassicurante quotidiano. Il post La bellezza della paura è stato scritto da Susanna Trossero ed è pubblicato su GraphoMania blog magazine della Graphe.it edizioni (robo71)

Il Bambino Interiore: liberare il Bambino che è dentro di noi

Questo articolo è un viaggio alla scoperta del Bambino Interiore, quella parte di Sè autentica, creativa, spontanea che, aimè, spesso viene sacrificata e abbandonata. Ecco come liberarla...Non lasciarti ingannare da me. Non lasciarti ingannare dalla maschera che indosso. Una, mille maschere, che ho paura di togliermi, anche se nessuna mi somiglia. L'arte della finzione e' per me una seconda natura, ma non lasciarti ingannare. Per l'amor di Dio, no. Ti do l'impressione d'esser sicuro, fingo che tutto vada bene e fili liscio, dentro e fuori di me:mi definisco vincente e ostento indifferenza, dico " le acque sono calme ed e' tutto sotto controllo, e io non ho bisogno di nessuno." Ma non credermi. In superficie e' tutto tranquillo ma la mia superficie e' la mia maschera, sempre diversa, sempre finta. Sotto non c'e' soddisfazione. Sotto c'e' confusione, paura e solitudine. Pero' le nascondo. Non voglio che nessuno le veda. Tremo al pensiero che le mie debolezze e paure vengano messe a nudo.... (dottssasara)

Bruno Balz, il paragrafo 175 e il costo di essere gay

Oggi Bruno Balz gode di grande fama in Germania e alla sua memoria è stato dedicato un intero teatro, tuttavia l’uomo fu perseguitato prima, durante e dopo il Nazismo a causa della sua omosessualità[...] (starbugs)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...