SIRI in Italiano entro la fine del 2012

46 voti

36 mesi fa - Un utente ha chiesto direttamente a Tim Cook, CEO di Apple, il perché del mancato supporto di SIRI alla lingua Italiana. Tim ha risposto, proprio come faceva il caro vecchio Steve, vediamo lo scambio di mail:Caro Tim,mi chiedo come mai non vi piaccia l’Italia, penso che siamo dei buoni clienti per voi ma non lo apprezzate.Guarda questa, siamo il secondo paese in Europa (dopo l’UK!)In particolare:1) Siri non è ancora stato rilasciato in italiano (piuttosto strano dopo 6 mesi)2) Non siamo più nel gruppo del “primo giorno” di lancio di un prodotto dall’iPho...Leggi tutto (Leggi l'Articolo)

zazoom
inviata da: zazoom - Categoria: Cronaca - Fonte: http://www.zazoom.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Siria: Esercito siriano fa nuovi progressi nel fronte sud » Guerre nel Mondo

L’esercito siriano ha ricatturato la città di Der Maker più due colline nella campagna di Damasco durante le operazioni contro le organizzazioni terroristiche fuori Daraa e Idlib, secondo le fonti militari. (guerrenelmondo)

Patrimonio immobiliare italiano: i dati del 2012

Presentata l'analisi del Dipartimento Finanze (Mef) e dell'Agenzia delle Entrate sulla composizione del patrimonio immobiliare italiano al 31 dicembre 2012 (fiscoetasse)

Sir John Soane’s Museum Londra

 Il Sir John Soane’s museum a Londra, meravigliosamente bello   Il Sir John Soane’s Museum è una di quelle perle nascoste di Londra che meritano di essere scoperte. E’ un museo che è stato prima casa di Sir Johan Soane e che quindi permette non solo di visitare reperti artistici di primo ordine ma anche di [...] (londonita)

Milan-Lazio, stavolta è Coppa Italia

Stasera c’è la prima partita dei quarti di finale di Coppa Italia: Milan-Lazio a San Siro. MILAN – LAZIO | martedì ore 21:00 A distanza di tre giorni Milan e Lazio tornano a sfidarsi, stavolta a San Siro e con formazioni quasi completamente diverse. In Coppa Italia di solito gli allenatori fanno giocare chi viene […] (ilveggente)

Non in Iraq o in Siria, ma "armi di distruzione di massa" (Nato) in Lombardia e Friuli,...

di Francesca MorandI   Non in Siria o Iraq, ma in Lombardia e Friuli sono stoccate armi di distruzione di massa. Da oltre un anno le nuove bombe nucleari americane B61 sono in fase di ammodernamento nelle basi militari USA di Ghedi (BS) e Aviano (PN), dove si lavora anche per renderle trasportabili sui cacciabombardieri F35 entro il 2020. L’aggiornamento delle testate nucleari B61 è parallelo alla decisione del governo italiano di proseguire, come confermato dal ministro della Difesa Roberta Pinotti, con l’acquisto di 90 aerei militari F35, prodotti dall’azienda statunitense Lockheed Martin, per un costo di 53 miliardi di euro. Una spesa enorme per le casse del nostro Paese, in profonda crisi economica, e criticata  da numerosi esperti militari per l’inutilità strategica degli F35 nel contrasto al terrorismo islamista, oggi la vera minaccia per l’Occidente.  "Quello che sta avvenendo in Italia nel settore nucleare... (lantidiplomatico)

Attendere...
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...