Sequestro e risarcimento: cosa ha deciso il giudice per Il Casalese oggi

52 voti

29 mesi fa - Attendevamo con ansia un verdetto, ci è arrivato un qualcosa che non è un verdetto ma non è nemmeno una condanna. Insomma, il giudice che aveva in mano il destino de Il Casalese e doveva stabilire se accettare o no (con il criterio dell’urgenza ex articolo 700) il sequestro e la distruzione del libro-inchiesta di [...]Sequestro e risarcimento: cosa ha deciso il giudice per Il Casalese oggi da: giornalisticamente

ciropellegrino
inviata da: ciropellegrino - Categoria: Cronaca - Fonte: http://www.giornalisticamente.net

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Negato imbarco volo Roma-Catania Alitalia condannata a risarcire

Il Giudice di Pace di Catania, Maria Stella Maltoni, con una sentenza ha condannato l'Alitalia a risarcire con 250 euro ciascuno due passeggeri in seguito a un negato imbarco. Lo ha reso noto Carmelo Calì, presidente di Confconsumatori Sicilia. La vicenda risale all'agosto del 2011. (blogsicilia)

Apple: approvato dal giudice l'accordo di 450 milioni di dollari sul caso degli ebooks

Nel corso degli anni Apple è certamente stata al centro di molteplici cause legali in tutto il mondo che, oltre a questioni legate ai brevetti con la rivale Samsung e altre importanti società, ha visto il colosso di Cupertino trovarsi ad affrontare il caso che l'ha vista accusata di aver collaborato con alcuni importanti editori per rialzare i prezzi degli ebooks e contrastare così il gigante Amazon, ma costringendo i consumatori a rimetterci. La causa ancora oggi prosegue negli USA, ma a quanto apre, secondo alcuni aggiornamenti, il giudice della corte distrettuale di Manhattan, avrebbe deciso di approvare, in via preliminare, l'accordo che dovrebbe portare Apple a pagare 450 milioni di dollari di risarcimento. (hitechitaly)

Ciccio e Tore: padre risarcito, incarcerato ingiustamente - Spettegolando

Il papà di Ciccio e Tore, i due ragazzini morti nel 2006 in una cisterna e ritrovati dopo 20 mesi, è stato risarcito. L’uomo, fu accusato di aver sequestrato e ucciso lui i suoi figli. Filippo Pappalardi, per le accuse ricevute fu carcerato, scarcerato e ai domiciliari ingiustamente. Dopo 8 anni di distanza Filippo Pappalardi è stato risarcito per ingiusta detenzione con 65 mila euro. All’uomo è stato riconosciuto: 20.500 euro per la privazione della libertà personale(235 euro per 75 giorni in carcere e 117 euro per 25 giorni agli arresti domiciliari), 45mila euro per i danni morali dovuti al clamore della vicenda e danni personali per non aver potuto vedere almeno per un’ultima volta i corpi dei propri figli. (ritamini)

Google, Apple, Adobe e Intel si sono opposte ad una decisione del giudice in merito al 'patto di non...

Nel corso degli ultimi anni, tra le molteplici cause legali che hanno coinvolto alcune delle più importanti società del settore tecnologico, una di quelle che ha suscitato certamente maggiore attenzione ha riguardato il cosiddetto 'patto di non assunzione', una sorta di cartello che avrebbe coinvolto alcune delle principali società del settore decise a non rubarsi a vicenda i dipendenti. Lo scorso mese il giudice distrettuale della California, Lucy Koh, ha deciso di respingere la richiesta di accordo presentata da Google, Apple, Intel e Adobe per chiudere la questione, ma a quanto pare questi giganti della tecnologia hanno deciso di impugnare la decisione del giudice, opponendosi in maniera ferma. (hitechitaly)

Estetista Risarcita – DEPOSITO RICORSO PER MAXI RISARCIMENTO – l’estetista per anni non ha potuto...

Dopo anni di incertezza, mai sentenza è stata più chiara nel definire quali apparecchiature possano essere utilizzate dall’estetista: tutte le apparecchiature, senza limiti di potenza, purché ad uso estetico! Nonostante la sentenza sia chiarissima, purtroppo, c’è chi specula ancora e continuamente sulla pelle degli estetisti, mettendo in discussione contenuto della suddetta sentenza.A proposito di questo, […]Estetista Risarcita – DEPOSITO RICORSO PER MAXI RISARCIMENTO – l’estetista per anni non ha potuto utilizzare le proprie apparecchiature per un decreto in seguito annullato. articolo originale qui: Confestetica (confestetica)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...