L’ostetrica libera professionista spiegata da Violeta Benini

43 voti

29 mesi fa - Oggi pubblichiamo la seconda parte dell’intervista a Violeta Benini, ostetrica libera professionista, che ci spiega nel dettaglio quali sono i compiti svolti nel suo ruolo. Mamme nella rete - Qual è la differenza tra un’ostetrica libera professionista e una che lavora in una struttura pubblica, ospedale o consultorio? Non è semplice rispondere alla domanda in [...]

mammenellarete
inviata da: mammenellarete - Categoria: Salute - Fonte: http://blog.mammenellarete.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Violeta con la passsione per i libri

La ragazza che vi presento oggi si chiama: Violeta Panto. Ha 12 anni e frequenta il secondo anno delle scuole medie. Adora leggere e ogni tanto prende in prestito qualche libro dalla scuola e la trovi in ogni luogo concentrata nella lettura. Vorrebbe comprare qualche libro ed averlo li e ogni tanto riprenderlo in mano, ma per ora non ci sono le condizioni per fare questo. (indonesia)

Violet Palmer, prima donna arbitro della NBA, ha sposato la compagna

Forse, di primo acchito, il nome di Violet Palmer non ci dice molto, ma se consideriamo che è la prima donna arbitro della NBA le cose cambiano. Dal 1997, infatti, lavora per la principale lega[...] (starbugs)

Vincenzo Coccoli, il dubbio mecenate dell’arte

"Una nuova tecnologia integrata che ti rende libero!" recita lo slogan a caratteri cubitali sul sito di Key Fast, sistema di pagamento salta-code lanciato qualche anno fa da Vincenzo Coccoli. E via con l'elenco: "Libero di pagare senza contanti, Libero di scegliere anche all'ultimo minuto senza pre-acquistare, Libero...". Libero, libero, libero. Tutto "Libero" e allora: Liberi di NON PAGARE molti fornitori e creditori. Liberi di non pagare servizi, società, pubblicità, uffici stampa e tutto quello che gira attorno a questo "tecnologicamente evoluto segno di civiltà" come spiega euforicamente la pagina web. Il "segno di civiltà" porta il nome di Key Fast appunto, ossia: "semplificarsi la vita attraverso un semplice gesto", come spiega l'ad Vincenzo Coccoli. A SPESE DEGLI ALTRI. The post Vincenzo Coccoli, il dubbio mecenate dell’arte appeared first on ArtsLife. (artslifenews)

Crisi: 360 mila professionisti under 40 scesi sotto la soglia dei 25 mila euro

Analisi del centro studi dell'Adepp Tra il 2007 e il 2013 la forbice della crisi economica ha tagliato drasticamente i redditi dei liberi professionisti. Nel 2013 circa 360 mila professionisti under 40 hanno visto scendere i loro redditi medi sotto la soglia dei 25 mila euro annui Tra il 2007 e il 2013, la forbice della crisi economica ha tagliato drasticamente i redditi dei liberi professionisti, e a farne le spese sono soprattutto i giovani. Secondo le ultime analisi del centro studi dell'Adepp (l'Associazione degli enti previdenziali privati), nel 2013 circa 360 mila professionisti under 40 hanno visto scendere i loro redditi medi sotto la soglia dei 25 mila euro annui. Il dato balza subito all'occhio alla luce delle misure annunciate dal presidente del consiglio, Matteo Renzi, sul beneficio fiscale di 1.000 euro annui concesso ai lavoratori dipendenti e parasubordinati con un reddito medio annui di 25 mila euro. Il provvedimento che dovrebbe scattare già il prossimo maggio esclude... (lerio83)

Medici, scatta l'obbligo di assicurazione professionale

Con il Decreto Legge n°69 del 21 giugno 2013 è scattato l'obbligo per tutti i medici di sottoscrivere un'assicurazione di Responsabilità civile e professionale che andrà in vigore dal 14 agosto 2014. Questa assicurazione copre il medico, sia che egli operi in una struttura pubblica e/o privata o come libero professionista, dalle richieste di risarcimento che si possono presentare a seguito di errori commessi mentre si esercita la professione (simolu)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...