La parola negata

69 voti

34 mesi fa - Gli esempi sono troppi e fa male pure ricordarne qualcuno. Il ricorso all’atomo non è più un’alternativa energetica discutibile, ma un’ipotesi che condanna alla pistola chi l’avanza. L’Alta velocità non dimostra un’utilità opinabile, ma in Valsusa è diventato un fantasma apocalittico, che non è possibile evocare neanche nelle scuole, là dove si insegna, o si dovrebbe insegnare, la civiltà del dialogo democratico. L’articolo 18 dello statuto dei lavoratori forse è diventato marginale tra le cause della mancata crescita occupazionale in Italia, ma continua a suscitare proclami inutilmente retorici e drammatici. La crisi delle rappresentanze sociali, evidente nel nostro Paese, aggrava l’impressione di un teatro dell’assurdo, dove i fronti polemici, immotivatamente aggressivi, non trovano più mediatori credibili, autorevoli, capaci di imporre soluzioni ragionevoli, compromessi sostenibili in un periodo sufficientemente lungo. Così il dialogo, quello vero, finalizzato al convincimento de (Leggi l'Articolo)

mp37vi
inviata da: mp37vi - Categoria: Politica - Fonte: http://www.lastampa.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Negazionisti del clima sempre più screditati

Appaiono sempre più screditate le teorie dei negazionisti del clima, che tendono a negare i cambiamenti climatici in atto, o a negarne la causa antropica. Fra il 1991 e il 2012 sono stati pubblicati 13.950 articoli su riviste scientifiche con le parole chiave “riscaldamento globale” e “cambiamenti climatici”. Quelli che negano i cambiamenti climatici o li attribuiscono a cause naturali sono in tutto 24. Ma ora anche quei pochi articoli sono sotto accusa. Uno dei principali studiosi negazionisti, Willie Soon (nella foto), è nei guai: nelle sue pubblicazioni... Leggi tutto... (paologangemi)

Non è un Paese per Professionisti: il decalogo dei diritti negati

Confprofessioni ha presentato oggi il Manifesto del lavoro intellettuale e il decalogo dei diritti negati ai liberi professionisti tecnici e non solo.The post Non è un Paese per Professionisti: il decalogo dei diritti negati appeared first on Ediltecnico. (redazione_tecnica)

“L’antisionismo non ha nulla a che vedere con l’antisemitismo”. Roma, la conferenza negata allo...

Solo ieri, dopo la strage contro Charlie Hebdo, tutto l’ “Occidente” insorgeva contro i barbari nemici che vogliono cancellare i suoi valori fondamentali e tra questi anzitutto la libertà di parola, di critica, di satira. Poi se organizzi una conferenza, a cui partecipano intellettuali ebrei, per denunciare il regime razzista e colonialista di Israele vieni censurato dall’Università. Fonte: www.assopacepalestina.org tramite Controlacrisi L'articolo “L’antisionismo non ha nulla a che vedere con l’antisemitismo”. Roma, la conferenza negata allo storico Pappé (video) sembra essere il primo su cornice rossa. (cornicerossa)

MICHELE BRAVI intraprende un “viaggio in costruzione” verso il nuovo album

Negare che Michele Bravi sia un ragazzo dalla dialettica sviluppata e dall’anima profonda è come negare che dopo il giorno ci sia la notte. Il vincitore della settima edizione di X Factor, dopo la breve esperienza con Sony Music Italy, che gli ha portato una prestigiosa collaborazione con Tiziano Ferro e Zibba che han firmato per lui La […] (allmusicitalia)

Da oggi chi nega l'olocausto sarà punito con un Disegno di legge

Tante battaglie per la libertà di parola sono andate perdute. Un passo all'indietro nel tempo e nella civiltà. Con l'approvazione di un disegno di legge che vuole chiudere in un lager, e buttare via la chiave, chiunque tentasse di asserire che la shoah è stata un'invenzione degli ebrei per rubare impunemente territori che non gli appartengono. (saltan)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...