68
Voti
Segui Fai Informazione su
Segui Fai Informazione su Twitter Segui Fai Informazione su Facebook RSS - Le ultime inserite in Cronaca
Il Blog di Fai Informazione ovvero La versione di Ernesto
26 mesi fa Roma, 20 feb. (Adnkronos) – ”Un contratto assolutamente illegittimo perche’ considera causa di risoluzione del rapporto di lavoro la malattia, l’infortunio e la gravidanza”. E’ il commento del segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, alla notizia diffusa oggi dal coordinamento ‘Errori di Stampa’ circa una ‘clausola di gravidanza’ inserita nei contratti che la Rai offre [...]
inserita da ultimenotizie - Sezione: Cronaca  - fonte: http://www.ultimenotizie.tv
Inefficacia della clausola vessatoria nei contratti in cui una delle parti è il consumatore -  La Corte di Cassazione ha stabilito che la clausola vessatoria di un contratto, in cui una delle parti è un consumatore deve ritenersi inefficace, mentre il resto del contratto rimane in vigore.(leggioggi)
Lavoro: Bonanni, Camusso sbaglia sui contratti a termine -  Roma, 15 mar.(Adnkronos) – “Sbaglia Camusso a scagliarsi contro i contratti a termine. Questi hanno le stesse garanzie del contratto a tempo indeterminato. E invece bisogna abolire le false partite Iva e aiutare i co.co.pro e i lavoratori in partecipazione che non hanno niente”. Cosi’ il leader Cisl, Raffale Bonanni, al Tg1 commenta il dl [...](ultimenotizie)
Contratti a termine, creano nuova precarietà -  Non ha usato mezzi termini la leader della Cgil Susanna Camusso nell’attaccare i contratti a termine che non farebbero altro che creare ulteriori precari, senza favorire effettivamente la creazione di posti di lavoro e la riduzione della soglia di disoccupazione. La richiesta da parte della Camusso, che coglie l’occasione dell’ufficializzazione […] (...)(mutuonews2)
Nullità del contratto a termine -  Con sentenza del 3 aprile 2014 la Corte di Appello di Brescia sancisce la nullità di un contratto a termine per superamento del limite massimo di contratti rispetto all’organico aziendale.La Corte pronuncia la conversione a tempo indeterminato del rapporto soltanto per il fatto del superamento della percentuale del 15% fissato dall’articolo 2, comma 1 bis del Dlgs 368/01 rispetto all’organico aziendale riferito al 1° gennaio dell’anno al quale l’assunzione si riferisce.La nullità non inficia i contratti stipulati prima del superamento di detta soglia.Quando il datore di lavoro ha già assunto un numero di dipendenti pari al 15% dell’organico, si configura un’assunzione in contrasto con il divieto di legge.Restano salvi i contratti stipulati precedentemente perché altrimenti si dovrebbe ipotizzare una sorta di nullità sopravvenuta di tutti i contratti.Si afferma, inoltre, che è onere del lavoratore che richiede la pronuncia di nullità della clausola di apposizione del termine allegare...(future11)
Illegittimo il licenziamento per uso privato delle mail -  Con sentenza n. 6222 del 18 marzo 2014, la Corte di Cassazione ritiene illegittimo il licenziamento in caso di uso, anche quotidiano, della mail aziendale per ragioni private.Allo stesso modo dell'installazione sul computer di programmi non inerenti l'attività lavorativa, il licenziamento del dipendente è sproporzionato rispetto a tale comportamento.Si configura l'utilizzazione in modo improprio di strumenti di lavoro aziendali. Il datore di lavoro non può irrogare una sanzione disciplinare più grave di quella prevista dalla contrattazione collettiva.Ammessa la sanzione nella misura massima prevista dalla contrattazione collettiva.L’uso dei computer aziendali non comporta una violazione di distinti obblighi contrattuali, ma rileva solo ai fini della valutazione della gravità dell'inadempimento. (future11)
 
Cerca altri articoli con

rai camusso clausola gravidanza

Aggiungi un Commento
Risposta a  Annulla
utente non registrato    4000 caratteri disponibili
TAG supportati per la formattazione del commento:
<br /> - Ritorno carrello. Es: Mario Rossi abita a Milano. <br /> Mario Rossi è all'estero.
Inserisci il testo dell'immagine

Necessario per evitare invii automatici.