Macché sacrifici, Monti compra 400 auto blu

67 voti

33 mesi fa - Hai voglia a parlare di spending review, di tagli alla spesa, di sforbiciate al pachiderma della pubblica amministrazione. Gratta gratta, si scopre che Roma si tratta sempre con i guanti bianchi. Solo che adesso lo fa sottovoce, senza proclamarlo ai quattro venti. La coda del pavone non è più di moda. Troppo rischioso, fra inchieste sui diamanti, suicidi di chi non ce la fa più e spread sempre con la febbre alta. Così a gennaio sul sito del ministero dell'Economia è comparso l'incredibile bando per l'acquisto di quattrocento auto blu. Per carità, si tratta di «berline medie», insomma dalle parti di Monti e del suo vice Vittorio Grilli vogliono forse dare prova di sobrietà e discrezione. Low profile. E così indorano la pillola, scoperta dall'Espresso e oggetto di una puntuta interrogazione parlamentare firmata da Antonio Borghesi, vicecapogruppo a Montecitorio dell'Italia dei valori. La risposta di Grilli è disarmante: un elenco da sbadigli di nozioni tecniche da cui si ricava che si t (Leggi l'Articolo)

mp37vi
inviata da: mp37vi - Categoria: Politica - Fonte: http://www.ilgiornale.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Auto blu: a che punto siamo?

Spending review era ed è la parola più pronunciata da mesi dai politici italiani. Bisogna risparmiare e tagliare il più possibile i costi dello stato, eliminare gli sprechi, eliminare i privilegi verso la casta politica, in una parola spending review, obiettivo non solo italiano ma anche di molti Paesi europei. Una spesa, corposa, da ridurre o meglio ancora eliminare è quella delle cosiddette auto blu, quel parco auto messo a disposizione, a spese dello Stato, di funzionari e politici vari con tanto di autista. Nel momento in cui il Paese è alle prese con manovre urgenti di spending review, i tagli alle auto blu hanno forse un valore simbolico particolare perché indicherebbero la fine dei privilegi della casta, la giusta condivisione dei sacrifici, se di sacrificio si può parlare. (rocky48)

Auto blu, adeguamento entro due mesi

Il decreto che impone il limite di possesso delle auto blu per amministrazioni e ministri dovrà essere accolto dagli interessati in via definitiva entro massimo due mesi. E’ questo quanto stabilito da Renzi come limite massimo per l’adeguamento ad un massimo di 5 auto blu per amministrazione. Ormai il decreto […] (...) (mutuonews2)

Truffa sulle auto, quando vendi o compri difenditi in 8 mosse

Comprare o vendere privatamente un veicolo può certamente rivelarsi un affare vantaggioso, ma purtroppo la truffa sulle auto è sempre dietro l’angolo. I siti d’annunci contengono non poche inserzioni truffaldine, perciò è bene prestare molta attenzione. Purtroppo quasi tutti conosciamo almeno una persona che sia incappata in una truffa e forse qualche piccolo accorgimento può The post Truffa sulle auto, quando vendi o compri difenditi in 8 mosse appeared first on Direct Line Blog. (promozioneweb)

Uso dell’auto blu a fini personali Assolto sindaco di Trapani

Il gup ha assolto il sindaco di Trapani, Vito Damiano, dall'accusa di peculato. Il primo cittadino era accusato di uso improprio dell'auto blu: in particolare gli era stato contestato di essersi recato con l'auto allo stadio comunale per seguire una partita e in due occasioni a Valderice dal barbiere. (blogsicilia)

Grandi maghi della riparazione auto grandinate

Vengono chiamato maghi in alcuni casi , per il semplice motivo che riescono a sollevare un'ammaccatura da grandine o meglio dire bollo auto, che si forma quando cade dal cielo la grandine o quando una pallonata sfonda la carrozzeria dell'auto, un sasso scagliato da una gomma di un camion, un carrello della spesa che si schianta sulla portiera dell'auto, maghi perchè riparano senza riverniciare, con attrezzi comprati in ricambi auto. . (jader5)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...