“Love Me Again” di John Newman

43 voti

15 mesi fa - “Love Me Again” è il primo singolo da solista di John Newman, giovane promessa del panorama musicale inglese: 23 anni di Settle (North Yorkshire) e due collaborazioni con i Rudimental. John Newman ha prestato circa un anno fa la sua voce per i Rudimental nel singolo “Feel The Love” e poi in “Not Giving In“, ... (Leggi l'Articolo)

themusik
inviata da: themusik - Categoria: Spettacolo... - Fonte: http://www.themusik.altervista.org

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

John Legend, edizione speciale del disco “Love in the future” [TRACKLIST]

Per fan più accaniti, oppure per chi non ha ancora scelto cosa regalare a un caro amico appassionato di musica. Musica di qualità, come quella di John Legend: il prossimo 4 novembre uscirà l’album “Love In The Future – Special Edition”, una riedizione... [Continua a leggere] (velvet_music)

Charts: i 10 brani più suonati e venduti in Europa (2/11/2014)

Charts: i 10 brani più suonati e venduti in Europa (2/11/2014) Euromusica - Dove c'è Musica Cambio della guardia in vetta dove questa settimana si issa, sul fronte dell’airplay “Blame“, il nuovo singolo dell’accoppiata britannica Calvin Harris-John Newman. Brano che dunque riporta dopo una sola settimana, la dance in testa alla classifica dell’airplay, confermando come questo… Continue Reading → Charts: i 10 brani più suonati e venduti in Europa (2/11/2014) Euromusica - Dove c'è Musica (emanuele75)

Era mio padre

John Rooney (Paul Newman) è un boss della malavita di origine irlandese che ha fatto la sua strada in un mondo nel quale vige la legge del più forte. Al suo fianco ci sono Connor (Daniel Craig) - figlio naturale e ombroso - e Mike Sullivan (Tom Hanks) legato alla famiglia di Rooney da vincoli di servizievole affetto. In mezzo a questo mondo di uomini che compiono azioni misteriose, c'è Michael Sullivan Jr. (Tyler Hoechlin) che osserva suo padre senza riuscire a decifrarlo. Il bambino scruta attentamente i gesti precisi e sempre uguali del genitore e si chiede che lavoro svolga. Le risposte arrivano in una notte di pioggia nella quale il piccolo Michael segue Mike durante una sua missione di morte. Poco da fare: a curare l'imperfezione di certi film ci pensa la storia. Meglio chiarire subito che Era mio padre (Road to Perdition, in originale) di Sam Mendes non è una pellicola straordinaria - piacevole, forse, persino toccante in certi passaggi - e soprattutto se confrontata col lavoro... (tuonorosso)

Evolving robots

Segnaliamo questa interessante intervista a John Long, professore di Biology and Cognitive Science al John Guy Vassar Chair, realizzata al Festival della Scienza di Genova (pikaia)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...