Altri articoli di possibile interesse:

TomTom Multisport Cardio: la Recensione di HDblog.it | Video

Non è uno smartwatch ma è un indossabile dedicato al mondo del fitness e degli sport all'aria aperta. Parliamo del nuovo TomTom Multisport Cardio, un prodotto decisamente (iappmac)

Mappe concettuali: cosa sono e come farle

Avete mai sentito parlare delle mappe concettuali? Benissimo se non sapete di cosa stiamo parlando, sappiate che sono un metodo per facilitare la memorizzazione. La mappa concettuale non è che una schematizzazione degli argomenti che facilita lo studio. I pregi di queste mappe è che sfruttano anche la memoria visiva e quindi è più facile […] L'articolo Mappe concettuali: cosa sono e come farle sembra essere il primo su Corsi di Memoria, Metodo di Studio e Lettura Veloce. Da 25 anni. (ottomasi)

» Come utilizzare Google Maps come navigatore predefinito in iOS 8

Se non volete usare le mappe di Apple e desiderate utilizzare le mappe di Google come mappe di default, allora c’è una buona notizia per voi, iOS8 consente di utilizzare le app di terze parti come le mappe di Google, è possibile modificare da Apple a Google Maps. Seguendo questa guida la prossima volta quando digiterete un indirizzo invece di aprire le mappe di Apple si aprirà di default Google Map. (guidesmartphone12)

Apple Maps Connect, un nuovo servizio per l’utenza business

Apple lancia Maps Connect, un nuovo servizio per l’utenza business che permette la gestione di AD pubblicitari in combinazione all mappe made in Cupertino. Il servizio, raggiungibile via browser, permette l’aggiunta di un punto di interessa alle classiche mappe di Apple, tramite il quale indicizzare, localizzare e promuovere la nostra attività; il tutto tramite pochi e semplici [&hellip (avrmagazine)

Blocco da scrittura? Scuoti i neuroni, usa le mappe mentali!

Il foglio bianco: c’è da perdersi. Eppure quando ci troviamo davanti a un rettangolo vuoto e avviciniamo le dita alla tastiera, ci soffermiamo a pensare alla giornata di sole, al collega che rumoreggia con i tasti del computer, a quello che faremo la sera, ecc. Nessun problema, è normale, ma prima o poi dobbiamo iniziare a scrivere. Per facilitare il lavoro e scuotere i neuroni c’è un trucco: sto parlando di mappe mentali, non di caffè! Continua a leggere. [tweet_dis]Orientiamo la nostra creatività con le mappe mentali! [/tweet_dis] Storia di un inizio, un incontro e uno sviluppo. Prendere nota nel modo più semplice e veloce: era questo l’obiettivo delle prime mappe mentali, ideate negli anni settanta dallo psicologo inglese Tony Buzan. Gli studi sui vari metodi che la mente utilizza per elaborare i pensieri sono molti. Quello su cui si basa il funzionamento delle mappe mentali è la manifestazione del pensiero mediante associazioni. In una mappa ci sono diverse relazioni: quella... (gleenk)

Attendere...
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...