Soffri di gastrite? Rivolgiti in erboristeria

Soffri di gastrite? Rivolgiti in erboristeria
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Se non vi siete trattenuti durante le festività e avete decisamente esagerato con il cibo o l’alcool, senza dubbio il vostro organismo ne avrà risentito. Avvertite una sorta di bruciore di stomaco o avete difficoltà a digerire? Forse soffrite di gastrite.
Quando si parla di gastrite si intende un’infiammazione della mucosa dello stomaco, cioè della parte più interna.
La gastrite può presentarsi in due forme diverse; una acuta con sintomi improvvisi e dolori acuti ma temporanei, ed una forma cronica, che non passa mai, dallo sviluppo lento, ma continuo. Nel 50% dei casi la gastrite è causata dall’Helicobacter Pylori, un batterio che va eliminato con con medicinali, perché la sua diffusione in stomaco e duodeno può causare anche tumori allo stomaco.

Che fare quindi per non soffrire? Prima di pensare di ricorrere ai farmaci per ridurre la gastrite, l'acidità di stomaco, il reflusso gastroesofageo ed il colon irritabile, è bene migliorare la propria alimentazione e provare alcuni rimedi offerti dalla natura.
Se soffrite di gastrite ed acidità di stomaco, la prima cosa da fare è riequilibrare l'alimentazione, seguendo una dieta leggera, evitando di abbuffarsi, mangiando poco, ma spesso. I cibi da evitare sono quelli troppo speziati e piccanti, i grassi, i cibi molto elaborati, le fritture, i dolci e gli alimenti troppo caldi o troppo freddi, ma anche le bevande gassate, il thè, il caffè e gli alcolici. Tra i cibi consigliati ci sono al contrario verdure, frutta fresca, pesce, cereali e yogurt.
Tra i rimedi fitoterapici più conosciuti, trovate la camomilla, la liquirizia, la malva e la menta, da assumere sotto forma di infuso, oppure la tintura di passiflora, da diluire con un po' di acqua.
Erboristeria Clorofilla propone:
Biokyma tisana Malva foglie e fiori, utile in caso di acidità  e gastrite avendo proprietà lenitive e calmanti; colite, essendo antinfiammatoria e spasmolitica; infiammazioni del cavo orale; stitichezza, favorisce il transito intestinale, perchè le mucillagini che contiene si rigonfiano a livello dell'intestino, aumentando la massa fecale e idratando le mucose.
Biokyma tisana con radice di liquirizia, utile per favorire la digestione, in caso di tensioni addominali e meteorismo, avendo proprietà  digestive e antisettiche; contrastare l'acidità  gastrica, utile in caso di gastrite e reflusso, inoltre ne favorisce la cicatrizzazione; rilassare la muscolatura in caso di spasmi e contrazioni, inoltre calma dolore e le eventuali infiammazioni; curare raffreddore e tosse, grazie alle proprietà espettoranti e mucolitiche.

Per chi è più coraggioso, mezzo bicchiere di centrifugato di cavolo al giorno, aiuta a ridurre i sintomi della gastrite.

Sempre in erboristeria potete acquistare alcuni rimedi naturali contro la gastrite ed i disturbi digestivi, come Pegaso PeGastrit, la soluzione rapida per gastrite e difficoltà digestive.
Si tratta di un integratore a base di estratti vegetali per combattere i momenti di difficoltà digestive e di sensazione di gastrite.
Contiene complesso Gastro-AD a base di proteine di soia non OGM fermentata; complesso brevettato Mucosave a base di estratti di foglie di olivo e fico d'india ad effetto emolliente e lenitivo della mucosa gastrica; estratto di broccoli Brassicare e finocchio selvatico.

Per saperne di più, contattate gli esperti erboristi di Clorofilla Erboristeria, telefonicamente, via email o via chat per un consulto.

elenavairani
nella categoria Salute
Attendere...