Il profumo e l' America: quando gli Americani erano sporchi

Il profumo e l' America: quando gli Americani erano sporchi

(continua)

Grazie anche alla grande quantità di soldi entrati in America con la Corsa all’ oro, l’ ondata di immigrazione che portò moltissimi Industriali Europei a investire nel Nuovo Continente e, purtroppo, allo sterminio degli Indiani che rese possibile l’acquisizione di territori sconfinati, l’ America si dette molto da fare per migliorare le condizioni igienico- sanitarie di quella moltitudine di persone che stava affollando il Continente. Medici Inglesi istruirono i locali dell’ importanza della disinfezione, soprattutto se si lavorava …a stretto contatto ascellare con individui di etnie e sudorazioni diverse. La necessità di scongiurare le epidemie andò di pari passo con quella di allontanare i cattivi odori, che ormai apparivano ai più come il primo passo verso un possibile contagio..

E’ del 1860 la scoperta, da parte di un anonimo dottore di frontiera dall’ olfatto fino, l’ invenzione del primo deodorante per ascelle della storia. Era un comunissimo intruglio di cloruro d’ ammonio avvolto in un pastrma a quanto pare funzionava benissimo, visto che nel 1888 fu brevettato a Philadelphia e infine commercializzato con nomi decisamente evocativi, del tipo ” L’ Amico Silenzioso ” o “Profumo della mamma “...

 

Per saperne di più
patriziabarrera
nella categoria Cultura e Spettacolo
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Attendere...