L’appello del Centro Studi Livatino contro il "ddl Cirinnà”

L’appello del Centro Studi Livatino contro il ddl Cirinnà”
Come riportato nella presentazione del sito, il Centro Studi Livatino "approfondisce in particolare i temi della vita, della famiglia e della libertà religiosa, avendo come quadro di riferimento il diritto naturale". Il Centro Studi ha promosso un appello contro il disegno di legge Cirinnà, a firma del prof. Mauro Ronco, "per esprimere preoccupazione e critiche al disegno di legge c.d. sulle unioni civili". Ad oggi sono 321 le firme di coloro che hanno aderito all'appello e tra questi ci sono "presidenti emeriti della Consulta, accademici, magistrati, avvocati, notai". L'appello è rivolto ai parlamentari che dovranno decidere sull'approvazione o meno del testo sulle unioni civili, affinché riflettano su alcune criticità che sono riassumibili in tre punti: incostituzionalità per la sostanziale equiparazione del regime matrimoniale a quello delle unioni civili, danno per i bambini che dovessero essere adottati da coppie dello stesso sesso, legittimazione dell'utero in affitto.
Fiorenza Gentileschi
nella categoria Cronaca
Attendere...