Migranti, il ministro degli Esteri austriaco difende la chiusura della rotta balcanica

Migranti, il ministro degli Esteri austriaco difende la chiusura della rotta balcanica

Sebastian Kurz, ministro degli Affari Esteri del governo austriaco, ieri ha incontrato la sua controparte macedone Poposki e visitato il confine tra la FYROM e la Grecia.

Il giovane ministro austriaco ha affermato che la chiusura della rotta balcanica è stata una decisione corretta. Attraverso questo percorso, un milione di persone si è introdotto nel Nord e nel Centro dell'Europa passando attraverso la Macedonia; solo duecento sono rimasti a Skopje e dintorni.

La rotta dei Balcani è stata segnalata più volte dalle organizzazioni per la difesa dei diritti umani per la sua elevata pericolosità.

Per saperne di più su questo argomento
Gabriele Ludovici
nella categoria Esteri
Attendere...