Vendita Milan: closing? No, postponing

Vendita Milan: closing? No, postponing

Il passaggio di proprietà del Milan dalla Fininvest di Berlusconi alla cinese Sino Europe Sport è ormai una specie di rebus o forse di comica, dipende dai punti di vista.

Dopo l'ennesima scadenza di giovedì 16 marzo andata a vuoto, sempre con i soliti 100 milioni in ballo, ecco la nuova imprescindibile data per pagare la cifra che consentirà ai cinesi di mantenere in vita il contratto di acquisto del Milan.

Sarà lunedì 20 marzo la scadenza ultima decisa da Fininvest per il bonifico che consentirà a SES di acquisire il diritto di saldare il resto della cifra entro il prossimo 7 aprile.

Il closing si è trasfomato in un postponing di date che ha visto finora la Fininvest di Berlusconi essere munificata di 200 milioni di euro provenienti da conti bancari di paradisi fiscali senza dar nulla in cambio, a parte una semplice prelazione di vendita.

E che cosa si potrebbe chiedere di più? Tra poco, inoltre, c'è anche la possibilità che i milioni da 200 diventino addirittura 300. E non poniamo fine alla provvidenza. Il 7 aprile, infatti, può esserci il solito postponing con ulteriori 100 milioni da devolvere alla Finivest.

I tifosi sono perplessi sulla solidità fianziaria dell'acquirente, mentre Berlusconi, invece, sorride compiaciuto. Come dargli torto?

Manolo Serafini
nella categoria Sport
Attendere...