Si affaccia il rischio di una nuova emergenza umanitaria in Africa

Si affaccia il rischio di una nuova emergenza umanitaria in Africa

In un comunicato diffuso oggi, Save the Children ricorda che, dall'inizio dell'anno, nonostante gli apelli dell'ONU, sono aumentate le tensioni politiche in Gambia, tanto da far decidere migliaia di persone di cercare rifugio verso i confini del Senegal.

Secondo le stime delle Nazioni Unite sarebbero già adesso 50.000 le persone, nella grande maggioranza donne e bambini, che hanno già lasciato i principali centri urbani del Gambia per dirigersi verso il Senegal.

Gli ultimi dati forniti dal governo indicano che circa 26.000 persone hanno già attraversato il confine tra il Senegal e il Gambia dopo le elezioni, aumentando la pressione sulle comunità locali.

Le strutture sanitarie in Gambia sono ancora in funzione, ma la maggior parte dei medici stranieri ha lasciato il paese, creando così una ulteriore pressione sulle strutture sanitarie pubbliche.

Questa che si sta profilando in Gambia come una nuova possibile emergenza umanitaria, potrebbe diventare anche una nuova possibile causa per dare ulteriore linfa ai flussi migratori che dall'Africa fanno arrivare decine di migliaia di disperati sulle coste italiane.

Alberto Valli
nella categoria Esteri
Attendere...