Voci dal silenzio... le speranze di trovare altri superstiti sotto le macerie dell'Hotel Rigopiano

Voci dal silenzio... le speranze di trovare altri superstiti sotto le macerie dell'Hotel Rigopiano

Se 35 erano le persone presenti all'interno dell'Hotel Rigopiano nel momento in cui è stato investito dalla valanga, dovrebbero essere ancora 19 le persone che mancano all'appello.

5 è il numero delle vittime finora recuperate. 11 è il numero dei sopravvissuti, estratti vivi dalla neve e dalle macerie.

Questi i loro nomi: Giampiero, Adriana, Ludovica e Gianfilippo Parete,  Fabio Salzetta, Edoardo Di Carlo, Samuel Di Michelangelo, Giampaolo Matrone, Vincenzo Forti, Francesca Bronzi e Giorgia Galassi.

Per le altre persone che ancora mancano all'appello si continua a scavare ininterrottamente, dopo quasi tre giorni. Nel silenzio, qualsiasi suono viene preso in considerazione e non si esclude che possa essere la richiesta di aiuto di chi, sotto la neve, è ancora in vita, anche se i rumori provenienti dai resti della struttura che deve sostenere il peso della neve possono trarre in inganno i soccorritori.

Una lotta contro il tempo e contro la logica, fatta con l'uso di mani, verghe e badili, tra la neve e nel silenzio, senza l'aiuto di mezzi meccanici che potrebbero causare crolli e ulteriori danni ad eventuali sopravvissuti.

Ancora alcune ore di speranza per familiari, parenti ed amici che, nell'angocia, attendono di conoscere la sorte toccata alle persone loro care.

Monica Maggiolini
nella categoria Cronaca
Attendere...