Costa d’Avorio impegnata per il rapido ritorno del Marocco nell’UA

Costa d’Avorio impegnata per il rapido ritorno del Marocco nell’UA
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Il ministro degli Esteri della Costa d'Avorio, Amon Tanoh Marcel ha ribadito, lunedì ad Abidjan, il sostegno del suo paese al ritorno del Marocco nell’Unione Africana, sottolineando la fermezza del proprio proposito.

Tanoh ha deplorato il fatto che a livello dell’Unione Africana, della Commissione africana e di alcuni paesi, “ci siano ritardi ingiustificati in tal senso”.

“Il Regno del Marocco è un paese rispettato, un paese riconosciuto dall'ONU, dall'Organizzazione della Cooperazione Islamica (OCI), e da una parte dell’UA”, ha detto Tanoh, ricordando anche che “è stato lo stesso Regno a lasciare l’UA e non da questa organizzazione ad essere escluso”.

“Il Marocco ha numerosi amici nel continente africano, ed il suo ritorno nell’UA sarebbe il ritorno di un membro della famiglia nel suo ambito naturale”, ha precisato Tanh, facendo osservare che la Costa d'Avorio sostiene completamente quest'iniziativa del Marocco e saluta il coraggio del Sovrano d’aver deciso di reintegrare il proprio paese nell’UA.

“Faremo di tutto affinché il Regno possa recuperare il suo posto naturale nella famiglia africana il più presto possibile e ciò dal prossimo vertice dell’UA. La nostra diplomazia si impegnerà per questo”, ha detto Amon Tanoh, indicando la cooperazione tra Marocco e Costa d’Avorio “come esemplare, storica e millenaria”, ricordando che questa promettente collaborazione è stata incentivata all'origine da due grandi amici: i defunti Hassan II e Felix Houphouet-Boigny.

“Oggi, nello stesso spirito e nell'estensione di questa dinamica, il Presidente Alassane Ouattara e Sua Maestà il Re Mohammed VI hanno sviluppato una relazione d'amicizia e di fratellanza in grado di incrementare maggiormente i legami tra i due paesi”, ha continuato.

Per Tanoh, “la cooperazione si sta sviluppando molto bene”, citando ad esempio il progetto della sistemazione e della valorizzazione della baia di Cocody come anche in altri diversi settori di cooperazione con il Marocco, in particolare nelle banche, nelle assicurazioni, in quello immobiliare, industriale, nella pesca, nel settore alberghiero e nella formazione.

La collaborazione tra Marocco e Costa d'Avorio avanza molto bene ed i due paesi rimangono impegnati a potenziare la loro cooperazione a livello più elevato conformemente alla visione dei due capi di Stato, ha concluso Amon Tanoh.

yassine
nella categoria Esteri
Attendere...