A Cagliari dal 27 al 28 maggio Tech Care, la maratona per hackerare la sclerosi multipla

A Cagliari dal 27 al 28 maggio Tech Care, la maratona per hackerare la sclerosi multipla
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

Si svolgerà a Cagliari l’edizione speciale 2017 di Tech Care, l’hackathon che chiama a raccolta innovatori, clinici e persone con Sclerosi Multipla per ideare insieme soluzioni innovative per semplificare e migliorare la vita di chi affronta ogni giorno questa patologia.

L'evento che avrà luogo il 27 e il 28 maggio - promosso dall’AISM Cagliari e sviluppato da Open Campus in partnership con Sanofi Genzyme, divisione specialty care di Sanofi, col patrocinio di Fondazione di Sardegna - nasce per dare vita a soluzioni innovative che semplifichino e migliorino la vita di chi affronta ogni giorno la Sclerosi Multipla, di cui proprio in quei giorni si celebra la Settimana Nazionale di informazione promossa dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla su tutto il territorio italiano (27 maggio - 4 giugno) e la Giornata Mondiale, il 31 maggio, promossa dall’MSIF, la Federazione Internazionale della Sclerosi Multipla.

Per due intere giornate, innovatori, clinici, persone con SM lavoreranno fianco a fianco all’interno dello spazio di coworking ospitato da Tiscali, mettendo a frutto competenze e creatività al fine di trovare soluzioni innovative a una delle 4 sfide proposte:

- Come si può migliorare e semplificare la comunicazione tra operatori, persone con SM e familiari?
- Come si può garantire una corretta e completa informazione sulla Sclerosi Multipla?
- Quale può essere un moderno servizio di supporto al rapporto medico-paziente, che sfrutti le potenzialità offerte delle nuove tecnologie?
- Quando la memoria vacilla, come si può aiutare a non dimenticare le cose importanti di tutti i giorni?

Queste la parole di Marzia Casula, Presidente AISM Cagliari: «Secondo gli ultimi studi condotti dall’AISM, in Italia sono in tutto 113.000 le persone colpite da Sclerosi Multipla (circa 190 persone ogni 100.000 abitanti) con circa 5-6 nuovi casi l’anno ogni 100.000 persone.

La fotografia si mostra ancora più problematica proprio in Sardegna, dove l’incidenza è quasi doppia: oltre 6.000 le persone coinvolte a oggi (circa 360 casi ogni 100.000 abitanti) con circa 12 nuovi casi l’anno ogni 100.000 persone, ovvero una crescita doppia rispetto alla media nazionale.

Si tratta prevalentemente di donne che hanno un'età media al di sotto dei 47 anni e che vivono nelle zone interne dell’Isola, secondo gli ultimi dati forniti dalla Regione. Inoltre, sempre secondo l’AISM, è allarmante che tra i costi generati dalla SM, il 29% sia dato dalla diminuzione di produttività lavorativa dovuta alla disabilità.»

Tra le testimonianze di coloro che animeranno i “Tech Care Talk” (momenti aperti al pubblico), quelle di Roberto Ascione (Founder & CEO Healthware International), thought leader nel campo della digital health a livello mondiale, Francesca Fedeli (Founder Fight The Stroke) e Fabia Timaco (Storyteller), donne che hanno saputo affrontare la disabilità grazie al supporto della tecnologia.

aliosha
nella categoria Salute
Attendere...