Irma sta per raggiungere la Florida. Potrebbe essere un disastro perché...

Irma sta per raggiungere la Florida. Potrebbe essere un disastro perché...

Dopo aver lasciato le coste di Cuba, Irma ha ormai quasi raggiunto le Keys, una striscia di terra lungo il mare che appartiene allo Stato della Florida. Pertanto, l'uragano sta ufficialmente "sbarcando" negli Stati Uniti.

Ma sarà per poco, le Keys saranno attraversate più a ovest rispetto a quanto previsto in un primo momento, tanto che Irma continuerà il suo tragitto verso nord non sulla terra ferma, attraversando la Florida al centro, ma sul mare.

L'uragano ha lasciato Cuba con venti categoria 3, ma nel suo passaggio in mare si è già rafforzato ed è tornato a categoria 4 - con venti a 210 km/h ed una velocità di avanzamento di 13 km/h - e potrebbe crescere ancora. Il nuovo tracciato prevede che Irma raggiunga la costa della Florida nell'area di Fort Meyers e da lì prosegua poi la sua corsa verso le contee di Pinellas e Hillsborough, i cui centri maggiori sono St. Petersburg e Tampa, un'area abitata da circa 2,5 milioni di persone, che raggiungono i 3 milioni se si considerano le aree limitrofe! 

Irma sta per raggiungere la Florida. Potrebbe essere un disastro perché...


L'ironia, se di ironia si può parlare in casi simili, è data dal fatto che la costa ovest della Florida, e quindi Miami, che in un primo momento era indicata tra le aree più a rischio, sarà invece interessata dall'uragano in misura molto minore rispetto a quanto previsto. Persone che abitavano in quella zona, per scampare all'uragano sono andate nell'area di Tampa pensando che sarebbe stata colpita solo marginalmente... invece sono andate verso l'occhio dell'uragano!

Altra considerazione importante da fare è che Miami, New Orleans, Houston sono città che in un passato recente sono state colpite da uragani e tempeste tropicali che hanno fatto gravi danni e adesso sono più preparate in termini di prevenzione edilizia e misure di pronto intervento per contrastare calamità come quella di Irma.

Invece, l'area di Tampa Bay non è più stata colpita da un grosso uragano dal 1921, quando la sua popolazione era di soli 10mila abitanti. Cosa possa accadere nella notte di domenica quando Irma raggiungerà quell'area, nessuno riesce ad immaginarlo. La speranza, come accaduto a Cuba, è che l'uragano viaggiando sulla terra ferma perda progressivamente molta della sua forza distruttiva. Da Fort Meyers a Tampa ci sono circa 160 km in linea d'aria.

Nel frattempo, i rifugi nell'area di Tampa Bay sono stati progressivamente riempiti, mentre la stampa locale dà informazioni sugli indirizzi dove ancora ci sono posti a disposizione e quali sono i rifugi dove ospitare gli animali domestici.

Ugo Longhi
nella categoria Esteri
Attendere...