MPS, l’operazione di aumento di capitale non si è chiusa con successo

MPS, l’operazione di aumento di capitale non si è chiusa con successo

Questo il testo del comunicato stampa con cui il Monte dei Paschi di Siena ufficializza e motiva il mancato aumento di capitale. Il Consiglio dei Ministri si è riunito e nelle prossime ore sapremo le modalità con cui effettuare il salvataggio della banca.

Nel frattempo Consob ha deciso la sospensione temporanea delle negoziazioni dei titoli emessi o garantiti da Banca Mps SpA e degli strumenti finanziari aventi come sottostante titoli emessi da Banca Mps SpA.

 

Comunicato stampa.

Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. (la “Banca”) informa che l’operazione di aumento di capitale, lanciata lunedì 19 dicembre, non si è chiusa con successo. Non sono stati raccolti ordini di investimento sufficienti a raggiungere la somma di Euro 5 miliardi, necessaria a consentire il deconsolidamento dei non performing loan e il raggiungimento degli altri obiettivi di rafforzamento patrimoniale posti a base dell’operazione annunciata lo scorso 25 ottobre (l’“Operazione”) nonchè delle autorizzazioni ricevute dagli organismi di vigilanza nazionali e sovranazionali.


In particolare, non si sono concretizzate manifestazioni di interesse da parte di anchor investor disponibili a effettuare un investimento rilevante nella Banca, circostanza che ha influito negativamente sulle decisioni di investimento degli investitori istituzionali limitando significativamente gli ordini di sottoscrizione. Non è pertanto risultato possibile raggiungere la somma di Euro 5 miliardi nonostante l’esito positivo dell’esercizio di liability management che ha registrato la volontaria conversione di obbligazioni subordinate in azioni per complessivi Euro 2.451.224.000.

Il mancato perfezionamento dell’aumento di capitale comporta il venir meno anche (i) dell’operazione di cartolarizzazione definita nel contesto dell’Operazione, e (ii) del complessivo esercizio di liability management su passività subordinate emesse o garantite dalla Banca. I titoli conferiti in adesione alle offerte LME saranno restituiti ai rispettivi portatori nei termini indicati nella relativa documentazione di offerta.

Si precisa che le banche d’affari coinvolte a vario titolo nel consorzio di collocamento, e nell’operazione di cartolarizzazione, ivi comprese JPMorgan Mediobanca, non riceveranno alcuna commissione.

Mario Falorni
nella categoria Economia
Attendere...