La libertà, l'uguaglianza e la fraternità di cui l'Unione europea si è dimenticata

La libertà, l'uguaglianza e la fraternità di cui l'Unione europea si è dimenticata

Il 14 luglio è festa nazionale in Francia. Festa in cui, simobolicamente, vengono celebrati i valori fondanti della nazione: libertà, uguaglianza, fraternità. Ma questi valori non pare siano ricordati o minimamente compresi dal rampante neopresidente Macron che, dopo aver respinto già alla fine di giugno 400 migranti alla frontiera di Ventimiglia, si è recentemente opposto all'idea di accogliere nei porti francesi i migranti raccolti nel Mediterraneo dalle navi del suo paese.

Inutile ricordare le ultime decisioni di Italia e Europa per far fronte alla migrazione che negli ultimi tempi riguarda soprattutto migranti economici e rifugiati provenienti dal'Africa.

Al di là delle dichiarazioni di facciata quando si celebrano ricorrenze istituzionali, l'Europa ha completamente dimenticato i principi veicolati dalla Rivoluzione Francese che sono alla base della democrazia degli stati membri e della Carta dei diritti fondamentali della stessa Unione!

Per questo motivo, il 14 luglio, Arci, Legambiente, Slow Food Italia, CGIL, Rete degli Operatori e delle Operatrici contro i decreti Minniti Orlando, Forum Droghe, Cittadinanzattiva, Cesv, Rete della Conoscenza, Acli, L'Altra Europa con Tsipras, Associazione nazionale Giuristi Democratici, Casa Internazionale delle Donne, Associazione Spazio Libero, Associazione Transglobal, Concord Italia, Cipsi, CesUE, CNCA, Prc - S.E., AOI, Sinistra Italiana, Fairwatch, ASGI, Transform Italia, Europa in movimento, Comitato verità è giustizia per i nuovi desaparecidos, Istituto di Studi sul Federalismo e l’Unità Europea Paride Baccarini, Rete Nessuna Persona è Illegale Cagliari, Rete Antirazzista Fiorentina, Comitato Fiorentino Fermiamo la Guerra, comitato Zona 8 Solidale di Milano, Associazione il Marsupio della Solidarietà, Unione degli Universitari, della Rete degli Studenti Medi, Radicali Italiani, Rete delle Città in Comune hanno deciso di organizzare dei presidi nei pressi delle rappresentanze francesi in Italia per far conoscere il loro dissenso alle recenti proposte del Governo Italiano e alle gravi dichiarazioni degli altri governi europei e del Consiglio europeo in relazione alla migrazione.

Questi alcuni dei luoghi dove le iniziative sono state organizzate il 14 luglio: a Roma alle 18 in Largo S.Andrea alla Valle, a Firenze flash mob alle 19 in Piazza Goldoni/Ponte alla Carraia, a Cagliari alle 18 in via Roma, a Napoli alle 18.30 in via Crispi, a Ravenna alle ore 20.30 presso l'Asilo notturno Re dei Girgenti.

Fabrizio Marchesan
nella categoria Cronaca
Attendere...