Acido folico in gravidanza: sì, ma senza esagerare

Acido folico in gravidanza: sì, ma senza esagerare
Diversi medici consigliano alle proprie pazienti di assumere acido folico durante i nove mesi della gravidanza. Il troppo, però, storpia: infatti, se questa sostanza viene ingerita più del dovuto può provocare problemi al nascituro, soprattutto se di sesso femminile.    Un adeguato apporto di acido folico per integrare i livelli di vitamina b è sicuramente fondamentale per ridurre il rischio che i nascituri risultino affetti da problemi del tubo neurale, come la spina bifida: in particolare durante le prime 10 settimane di gravidanza.
Per saperne di più
mammedomani
nella categoria Salute
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Attendere...