La precisazione del Procuratore federale Pecoraro sui contatti tra Agnelli e mafia per la gestione dei biglietti della Juventus

La precisazione del Procuratore federale Pecoraro sui contatti tra Agnelli e mafia per la gestione dei biglietti della Juventus

In relazione all’audizione odierna tenuta di fronte la Commissione Antimafia, il Procuratore federale Giuseppe Pecoraro precisa quanto segue: «Smentisco quanto mi è stato attribuito da alcune agenzie di stampa riguardo l’inchiesta in corso sui rapporti tra la Juventus e presunti esponenti delle criminalità organizzata.

Allo stato, dopo aver ricevuto gli atti dalla Procura della Repubblica di Torino ed aver svolto le nostre indagini, stiamo valutando le memorie difensive della Juventus che ci sono state consegnate ieri sera. Solo dopo un’attenta valutazione delle stesse prenderemo le nostre determinazioni.

Tra l’altro, ho chiesto che l’audizione odierna fosse secretata, proprio perché ci sono ancora valutazioni in corso. Mi sembra dunque irresponsabile attribuirmi dichiarazioni su fatti secretati

Con questo comunicato rilasciato dalla Figc, il Procuratore federale Giuseppe Pecoraro smentisce alcune dichiarazioni virgolettate riportate oggi sui media in merito alla vicenda che ha per oggetto d'indagine presunti rapporti tra i vertici della Juventus con esponenti della mafia, rappresentanti della cosca Bellocco Pesce di Rosarno, in relazione alla gestione di biglietti e abbonamenti per le partite dlla Juventus.

Manolo Serafini
nella categoria Sport
Attendere...