TONNO DI CONIGLIO

TONNO DI CONIGLIO

Vi può sembrare uno strano accostamento quello del tonno al coniglio, ma vi posso garantire che una volta provato apprezzerete il gusto particolarmente delicato di questo prodotto.

Quello di cui vi sto parlando è un tonno al coniglio prodotto dall’azienda agricola La Capanna, che si trova ad Abbadia San Salvatore, nella provincia di Siena. Vi dico subito, che il tonno al coniglio, lo potrete acquistare sul sito Vivere la Toscana, insieme a tantissimi altri prodotti tipici di questa bellissima regione, vendibile in confezioni da 220 gr.

Ma cos’ha di particolare questo tonno al coniglio? Innanzitutto la sua provenienza. L’azienda agricola La Capanna, del dottor Emanuele Fabbrini, alleva e produce in maniera ecologica, animali volatili, da cortile e ovicaprini. Cosa lo distingue da altri? Sicuramente l’amore e la passione che da sempre investe nel suo lavoro, tanto da acquisire due titoli di studio accademici nel settore, necessari per poter lavorare al meglio, nel campo prescelto.

Infatti i conigli da cui si ricava poi il tonno, vengono allevati e nutriti solo con mangimi naturali e macellati rispettando i tempi biologici della loro crescita e maturazione, non prima di 140 giorni. Le carni ottenute sono così buone proprie perché gli animali vivono in ampi spazi aperti, liberi di muoversi tutto il giorno e soprattutto in un ambiente igienicamente sano, dove non si registra la presenza di infezioni.

Ma com’è viene preparato il tonno al coniglio? Si tratta di un composto di carne di coniglio fatta cuocere lentamente per molto tempo, insieme ad olio extravergine d’oliva, carota, sedano, cipolla ad alcune spezie, fra cui: chiodi di garofano, rosmarino, salvia, timo, alloro e aglio. Il tutto con limone, sale e pepe.
Il preparato così ottenuto si conserva per lungo tempo, grazie alla presenza dell’olio in quantitativo abbondante. Esso viene confezionato in vasetti e usato soprattutto per antipasti e aperitivi, accompagnato coi i crostini.

 
Ulteriori dettagli
viverelatoscana
nella categoria Cronaca
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Attendere...