Wamde in concerto al Forte Prenestino

48 voti

3 anni fa - Martedi' 01 Maggio 2012 Un percorso attraverso le sonorità e le tradizioni Africane in uno spirito di ricerca, rispetto e interesse verso una cultura diversa ed incredibilmente carica di energia e saggezza.Le percussioni insieme alla danza sono l'espressione artistica più importante e antica dell'Africa. Esse non sono solo un semplice mezzo d'espressione, ma fanno parte di un ampio contesto culturale nel quale diverse influenze si fondono dando vita a quelle che sono le mille sfaccettature del continente africano. I tamburi parlano, raccontano miti e storie di vita quotidiana e fanno entrare a chi li ascolta in un viaggio che si divide tra sacro e profano.L'ensamble di percussioni Wamde cerca di cogliere questo spirito sottolineando quello che è l'aspetto multiculturale della musica africana. In particolare il gruppo interpreta la tradizione Mandinga ( etnie Bambara, Sousou e sopratutto Malinkè) dell'africa occidentale. Protagonista indiscusso di questo viaggio nell'africa sono le... (Leggi l'Articolo)

teknologi
inviata da: teknologi - Categoria: Spettacolo... - Fonte: http://feedproxy.google.com

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Uomo completamente nudo in Via Prenestina - Roma

Si aggirava nudo in Via Prenestina da sabat.... (streamingcla)

Chris Martin incanta l’India con un concerto a sorpresa / Video

Concerto a sorpresa per pochi fortunati di un bar di New Delhi che hanno assistito ad una improvvisazione di Chris Martin. (fashiontimesmag)

Canti popolari raccorti da Giggi Zanazzo, 64

A la legnara méa nun c'è ppiù legna: Mé sei venut'appress'autro 'na cagna, Vòva sposamme a mmi nun sete degna. Arma de Capranica Prenestina E lu mi' amore che ssé chiama Peppe, È lu primo jocatore de le carte E jô morto bene lu tresette. Da: Giggi Zanazzo: "Scappatelle fôri Roma, Strambotti e Canti del Risorgimento", a cura de Armando Arpaja, Roma, 2011. (meospatacca)

Tra classica ed elettronica, tutto esaurito per il concerto di Fabrizio Paterlini a Bratislava

Tanta energia al concerto di Fabrizio Paterlini che ha fatto registrare il tutto esaurito all’Auditorium della Radio Nazionale Slovacca, a conclusione dell’VIII edizione del Festival “Dolce vitaj”. L’evento, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura, ha ottenuto grande successo, testimoniato anche . . . → Leggi (buongiornoslovacchia)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...