Altea, la pianta della guarigione

Altea, la pianta della guarigione

Il mito di questa pianta deriva dalla tradizione greca del termine Altain che significa guarigione.
La storia è quella della dea Altea al quale fu predetta la morte del figlio Meleagro nel momento in cui si fosse spento l'ultimo pezzo di legno del camino che simboleggiava il cuore del figlio.
Altea allora nascose il pezzo di legno per molto tempo sotto la brace affinchè non si spegnesse e questo le conferì l'attributo di guaritrice.

Venendo ai tempi nostri, l'Altea è una pianta che si può trovare nelle nostre campagne con clima mite e umido ed ha conformazione di piccolo arbusto con fiori rosa pallido.
Appartiene alla stessa famiglia della Malva.

Per il suo elevato contenuto di mucillagini l'Altea ha importanti proprietà emollienti e antitussive.
Queste sostanze sono racchiuse prevalentemente nella parte della radice e mostrano di essere in grado di gonfiarsi a contatto con l'acqua formando una sottile pellicola che protegge le mucose infiammate.
Questa caratteristica è valida per il cavo orale, il tratto digerente e per la cute ma non per l'apparato respiratorio.
Le mucillagini infatti non possono essere assorbite e trasportate a livello sistemico fino a raggiungere il tessuto bronchiale o polmonare infiammato.

La farmacopea ufficiale ha tuttavia consentito l'utilizzo dei fiori di Altea in tisane a scopo febbrifugo ed espettorante sfruttando appunto le proprietà lenitive della pianta a livello orale.
La tosse, sopratutto in fase acuta, rischia di infiammare la gola e il primo tratto gastrico che trova sollievo nei composti mucillaginosi come quelli di Altea e Malva.

Le mucillagini dell'Altea sono costituite prevalentemente da polisaccaridi e nella radice sono contenute quantità di mucillagini sino al 25%.

L'apparato gastro-intestinale trae ottimi benefici dall'impiego della radice sia in forma di decotto che in forma di macerato.

Anche la bocca può trarre grande giovamento dall'Altea sotto forma di colluttorio nei casi di flogosi gengivale e ascesso dentale.
La semplicità di preparazione e l'assenza di tossicità di questo fitoterapico ne permettono l'impiego anche in ambito pediatrico a partire dalla fase della dentizione.

Come sempre potete rivolgervi in erboristeria per trovare professionisti in grado di darvi il miglior consiglio salutistico personalizzato nei casi in cui abbiate necessità di ricorrere all'Altea.

 

Ulteriori informazioni su Clorofilla Erboristeria Online

marcoone
nella categoria Salute
Attendere...