Piante della salute, Ippocastano

Piante della salute, Ippocastano

L'Ippocastano che si utilizza come rimedio naturale è conosciuto anche col nome di Castagno d'India, pianta ornamentale molto presente nei giardini e parchi pubblici, a differenza del castagno comune.

La parte che si utilizza e che si ritrova in erboristeria come rimedio naturale è rappresentata dai semi, mentre corteccia, foglie e fiori che venivano utilizzati nella tradizione popolare come rimedi naturali contro diarrea e tosse sono oggi ormai completamente abbandonati anche perchè sprovvisti di reali evidenze scientifiche a sostegno di questo utilizzo.

I semi dell'Ippocastano, ovvero le castagne d'India, contengono un complesso di glucosidi triterpenici che prendono il nome di Escina, oltre a glucosidi cumarini come l'Esculina, oltre a procianidine e tannini.

L'Ippocastano è un valido rimedio naturale per il trattamento e la prevenzione delle problematiche che affliggono l'apparato venoso dato che le sostanze contenute nei semi aumentano la resistenza dei capillari e delle vene riducendone la permeabilità.
Altra proprietà molto interessante dell'Ippocastano è quella antinfiammatoria che permette la rimozione dei liquidi interstiziali svolgendo un'efficace azione antiedematosa.

L'uso dell'Ippocastano in erboristeria è consigliabile per disturbi da insufficienza venosa periferica quali gonfiori, pensantezza alle gambe, dolori e fastidi come il prurito, così come in caso di varici emorroidi, cellulite e fragilità capillare.

Ciò che va rimarcato è l'assoluta inutilità di assumere Ippocastano sotto forma di infusi, decotti ed estratti vari non titolati che tra l'altro, possono causare effetti collaterali all'apparato gastrointestinale.
Si cerchino sempre in erboristeria estratti purificati e standardizzati che possano garantire sicurezza di utilizzo ed efficacia non solo a fini di trattamento ma anche di prevenzione come nel caso di familiarità genetica alle vene varicose.

E' bene che sia somministrata una quantità giornaliera di Ippocastano tale da garantire 150 mg di Escina.

Questo rimedio naturale che potete trovare in erboristeria sotto forma di integratore è normalmente ben tollerato e si trova anche certificato bio.

In gravidanza e allattamento come sempre è bene assumerlo dietro prescrizione e controllo di un medico esperto in Fitoterapia.

 

Consigliato da Clorofilla Erboristeria

 

marcoone
nella categoria Salute
Attendere...