Frevarcom sostiene “I Luoghi del cuore”

54 voti

3 anni fa - mila segnalazioni per più di 50 mila luoghi in Italia. La speranza di un’Italia migliore dev’essere la giusta motivazione per partecipare al Censimento e per far sì che il paesaggio e l’ambiente venga tutelato rispettando i diversi contesti naturalistici e monumentali di pregio. È per questo che FREVARCOM, in quanto testata legata al mondo dello spettacolo, ma soprattutto della cultura, sostiene il progetto “I Luoghi del Cuore”. La nostra redazione, infatti, dedicherà diversi speciali all’evento per poter far cogliere a tutti i nostri lettori l’importanza dell’iniziativa del FAI, ma soprattutto per far conoscere quanti meravigliosi (Leggi l'Articolo)

frevarcom
inviata da: frevarcom - Categoria: Spettacolo... - Fonte: http://www.frevarcom.org

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

PressGiochi - Vargiu: “Sul gioco serve un approccio regolamentazionista”

I fondi anche se arrivano dal settore del gioco va benissimo, ma ora non ci sono proprio i soldi per questo la nostra legge, ferma da un anno, non può essere approvata. Il confronto è tra chi sostiene lo Stato etico e chi sostiene lo Stato leggero. Le vie sono tre: o si (fabiocivita)

Via al progetto “W il cuore”

A Lourdes, questa mattina ha preso il via il progetto “W il cuore” (volontaridilourdes)

Contro il localismo e la retorica del territorio

Il rapporto di appartenenza con un dato luogo,con cui si sviluppa un legame sentimentale, rischia di portare con sé politiche spaziali esclusiviste e reazionarie tendenti a emarginare chi a quel luogo non appartiene in origine.Il localismo è espressione di questa reazione ma non ha senso di esistere poiché i luoghi non sono spazi ma processi — Il nostro ... (clodpest_eastjournal)

Frances Coppola: Mario Draghi e il Santo Graal

Mario Draghi e il Santo Graal di Frances Coppola In questo articolo di Frances Coppola, il Santo Graal di Mario Draghi è l’euro, la moneta unica per cui interi popoli sono pronti a sacrificarsi in nome della redenzione dalla loro condizione. Perché la moneta non è solo fatto economico, ma sociale, storico e identitario, e l’euro è stato vissuto dai paesi periferici come biglietto per il club dell’Europa ricca e come promessa di prosperità. Ma l’euro, sostiene la Coppola, non ha radici nella storia e nella cultura europea, è una moneta unica fasulla fondata sulla menzogna: sostiene di promuovere l’unità europea, ma è impostata per creare e mantenere frammentazione e diffidenza; sostiene di preservare la sovranità, ma per garantire la propria sopravvivenza richiede ai suoi Stati membri di cedere il controllo delle loro economie e, sempre più, delle loro politiche; sostiene di... (tonino2308)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...