I flussi migratori vanno gestiti e non subiti passivamente

I flussi migratori vanno gestiti e non subiti passivamente

Perché non si lascia da parte l'aspetto politico e si affronta la realtà che ci sta sommergendo in un modo che sta diventando pericoloso e irreversibile? Misure ce ne sono ma bisogna rischiare e prendere le decisioni più appropriate e opportune. L'Europa è meno interessata e quindi non sente questa impellenza che, mi ripeto, è già tardiva. Non ci siamo accorti ancora dei segnali che tutta Europa sta lanciando con il voto? 

Franco Dani 
Silea




Caro lettore, 
anche in questo caso Carlo Nordio si è' dimostrato libero da condizionamenti ideologici a cui, da sempre, antepone un sano e ragionato realismo. Il fenomeno migratorio, nelle dimensioni e nelle dinamiche in cui si sta manifestando, non è un 'emergenza ma un evento epocale, destinato a proseguire negli anni e a modificare gli equilibri delle nostre comunità locali e nazionali. Per questo va affrontato avendo una strategia e non semplicemente approntando piani di salvataggio e di accoglienza. E la strategia non può che partire da un concetto molto chiaro: non possiamo e non siamo in grado di accogliere tutti coloro che decidono di venire nel nostro Paese.

Maggiori informazioni
mp37vi
nella categoria Politica
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Attendere...