Attentato a Manchester al concerto di Ariana Grande, 22 morti tra cui anche bambini. L'attentatore è Salman Abedi, un 22enne di Manchester

Attentato a Manchester al concerto di Ariana Grande, 22 morti tra cui anche bambini. L'attentatore è Salman Abedi, un 22enne di Manchester

La Manchester Arena, che ovviamente si trova nella città inglese di Manchester, contiene fino a 21000 persone. Ieri sera ospitava il coincerto di una pop star che va tra la maggiore soprattutto tra gli adolescenti, Ariana Grande e per questo era gremita.

Poco dopo le nove e mezza ora locale, alla fine del concerto, un uomo si è fatto esplodere causando la morte di 22 persone, tra cui anche bambini, e circa sessanta feriti.

Sebbene le indagini siano in corso, le autorità britanniche, Theresa May in testa, stanno trattando il caso come attacco terroristico. In tal caso, sarebbe il più grave mai avvenuto in Inghilterra dopo quello del 2005 in cui rimasero uccise 52 persone e ferite alcune centinaia per alcune bombe fatte esplodere sui mezzi di trasporto pubblico a Londra.


In serata, è stata rilasciata una dichiarazione da parte di Ian Hopkins, Commissario Capo della polizia di Manchester: «In questo momento, riteniamo che l'attacco della notte scorsa sia stato causato da un solo uomo. La priorità è stabilire se abbia agito da solo o faccia parte di una rete terroristica.

L'attentatore, per causare la strage avrebbe utilizzato un ordigno rudimentale.» Nono sono state fornite ulteriori informazioni neppure sulla nazionalità dell'attentatore, ed in particolare se fosse un cittadino britannico.

Ovviamente distrutta la cantante Ariana Grande che ha fatto conoscere su twitter il proprio dolore.


Il primo ministro Theresa May e Jeremy Corbyn, leader del partito laburista all'opposizione, hanno comunicato di aver deciso di sospendere, in segno di lutto, la campagna elettorale per le elezioni politiche che si svolgeranno il prossimo 8 giugno.


L'attentatore suicida è stato identificato in Salman Abedi, un 22enne nato a Manchester nel 1994, penultimo di quattro figli di una coppia di genitori libici rifugiatisi nel Regno Unito per sfuggire al regime di Gheddafi.

Stabilitisi prima a Londra, da una decina d'anni i genitori di Abedi vivono nella zona di Fallowfield a sud di Manchester.

L'identità di Abedi è stata resa nota dal Commissario Capo della polizia di Manchester Ian Hopkins.

Secondo indiscrezioni, Abedi Avrebbe viaggiato in treno da Londra a Manchester il giorno dell'attentato. Inoltre, l'uomo di 23 anni arrestato in relazione all'attacco terroristico sarebbe un fratello di Abedi.

Piero Rizzo
nella categoria Esteri
Attendere...