Lo sciopero ai tempi dell'Erasmus

Lo sciopero ai tempi dell'Erasmus
Interviste in aeroporto. C'è lo studente Erasmus che deve andare a Malta per 3 giorni per 35 appuntamenti (mi chiedo che senso abbiano e quanto sia produttivi e significativi 35 appuntamenti in 72 ore sonno e viaggi compresi) e la giovane imprenditrice globalizzata che deve incontrare i clienti. ** Causa sciopero non potranno partire: è -dicono entrambi - il segnale di un Paese che non funziona e che non è al passo coi tempi.
Un lavoratore che rischia di perdere il 35% del proprio salario, non deve scioperare; ci sono le esigenze superiori di chi si sente al passo coi tempi... Diego Bertozzi
Altre informazioni
lantidiplomatico
nella categoria Esteri
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Attendere...