Attentati di Parigi guidati in tempo reale dal Belgio

Attentati di Parigi guidati in tempo reale dal Belgio
Secondo una ricostruzione del quotidiano francese Le Monde, l'attacco terroristico del 13 novembre a Parigi sarebbe stato coordinato dal Belgio. Al Bataclan c'è il concerto degli "Eagles of Death Metal". Si registra il tutto esaurito, con 1500 persone all'interno del locale. Alle 21 e 40 una Polo nera con tre uomini a bord staziona davanti alla sala. Due minuti più tardi viene inviato un SMS da un telefono Samsung, gettato subito dopo in un cestino: "Siamo partiti, si comincia". E' questo il messaggio, ritrovato nella memoria del telefono, che dà il via all'operazione all'interno del Bataclan. E' una delle prove che l'azione terroristica del 13 novembre è stata coordinata dall'estero. Il destinatario del messaggio, inviato alle 21 e 42, è stato individuato in Belgio. Il numero era stato attivato solo il giorno precedente alle 22 e 24 e sarà disattivato subito dopo la ricezione dell'SMS. In totale risultano inviati a quel numero 25 messaggi, tutti provenienti dallo stesso telefono Samsung. Il titolare della linea non sarebbe stato ancora identificato. Nella memoria del telefono Samsung, ritrovato davanti al Bataclan, si trovano alcuni dettagli sulla preparazione dell'attacco. Poco dopo le ore 14 del 13 novembre, sono stati scaricati messaggi dal servizio Telegram e, successivamente, sono state fatte decine di ricerche di foto e di piantine dell'interno del Bataclan ed è stato scaricato il programma degli spettacoli della settimana. Infine, è stata fatta una ricerca con la frase "Eagles of Death Metal + White Miles au Bataclan".
Mauro Sartini
nella categoria Esteri
Attendere...