LA LISTA CIVICA “FABRICA PULITA” CHIEDE LE DIMISSIONI IMMEDIATE DELL’ASSESSORE ALLE PARI...

72 voti

3 anni fa - Di fronte all’aumento della violenza di genere, della mancanza di pari opportunità, di lavoro e di servizi , di fronte alla sempre più crescente richiesta delle donne di parità e di rappresentanza  in tutti i luoghi dove si decide  occorre fermarsi e riflettere  e quest’anno , per l’8 marzo ( una data con una forte more » (Leggi l'Articolo)

civitanews
inviata da: civitanews - Categoria: Cronaca - Fonte: http://www.civitanews.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Comunicato Lista Civica “per #Buccinasco” in merito alle perforazioni Zibido S. Giacomo MI

Buccinasco 30 luglio 2015 – Con decreto n. 1873 dell’11 marzo 2015, la Regione Lombardia ha rilasciato parere favorevole di pronuncia di compatibilità ambientale ai sensi del D.Legs. 152/06 e della L.R. 5/2010 relativa al progetto di perforazione del pozzo esplorativo denominato MOIRAGO 1 DIR nel Comune di Zibido s.Giacomo (Milano) per la ricerca e il successivo sfruttamento di eventuali [...] (pruiti)

BALLOTTAGGIO CHIETI: UFFICIALE, VINCE DI PRIMIO CON IL 55%, DA' 10 PUNTI A FEBO

CHIETI - Umberto Di Primio, 47 anni, avvocato, si conferma sindaco di Chieti: l'esponente di Ncd, sostenuto da sei liste del centrodestra, ha vinto il ballottaggio contro Luigi Febo, 49 anni, architetto e consigliere comunale uscente, sostenuto da sette liste del centrosinistra alle quali si erano aggiunte, in sede di apparentamento ufficiale, altre tre liste del movimento Giustizia sociale che al primo turno aveva ottenuto poco meno di 2.500 voti. Di Primio, in un ballottaggio che ha fatto registrare un'affluenza del 50,48% contro il 66,44% del primo turno, ha ottenuto 12.063 voti pari al 55,01%, Febo ne ha ottenuti 9.866 pari... (abruzzoweb)

Parlati (Acmi): “Si torna a chiedere alle istituzioni un intervento urgente per il settore”

“Al di là delle recenti strumentali farneticazioni dell’assessore in regione Lombardia Viviana Beccalossi, finalizzate esclusivamente ad avere qualche ora di visibilità, l’industria italiana del gioco, fatta di piccole e medie imprese, di lavoratori e di famiglie, esiste e resiste. Non saranno certo le gratuite offese dell’ultim (fabiocivita)

Il terrore di Renzi. E la trappola vendicativa di Crocetta. La Sicilia al voto in Ottobre. . E il M5

Finora Renzi ufficialmente era rimasto nel vago nel valutare il pasticcio siciliano a seguito della presunta telefonata fra Crocetta e Tutino che riguardava la Borsellino, e tanto scandalo ha creato. Invece di spingere per le immediate dimissioni del “suo” Crocetta, vorrebbe prendere tempo, far passare “a nuttata”, ed andare al voto a PRIMAVERA 2016. Ma Crocetta gli spariglia le carte . E gli tende un trappolone. (roobberto)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...