Presentato in Cina un treno senza rotaie, che si guida da solo

Presentato in Cina un treno senza rotaie, che si guida da solo
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr


Pochi giorni fa, in Cina, per l'esattezza a Zhuzhou, nella zona orientale del paese, l'ART, "Autonomous Rail Rapid Transit", un treno che non ha bisogno di binari e neanche di un macchinista.

E' una sorta di ibrido fra un pullman, un tram e un treno tradizionale. Il costruttore, la società cinese CRRC, lo definisce uno "smart bus", che non richiede rotaie, disponendo di sensori in grado di riconoscere degli indicatori tracciati sull'asfalto. A questo bisogna aggiungere che si guida da solo, anche se, durante la presentazione, è sembrato di vedere una persona ai comandi.

Con tre vagoni, per una lunghezza di 30 metri, il treno cinese è in grado di trasportare fino a 300 passeggeri. In ogni caso, il numero dei vagoni è variabile: altri ne possono essere aggiunti, in caso di necessità.

L'ART è stato pensato per consentire uno sviluppo del trasporto locale in quelle aree della Cina economicamente meno sviluppate e non in grado, quindi, di realizzare le infrastrutture necessarie a far viaggiare dei treni tradizionali.

Basta considerare che, nel paese asiatico, il costo di un chilometro di metropolitana si aggira attorno ai 100 milioni di dollari, contro i 2 dollari che sono sufficienti per attrezzare un tratto di strada esistente con gli indicatori richiesti dall'ART.

L'entrata in servizio dei primi esemplari è prevista per il 2018.

romoletto
nella categoria Scienza e Tecnologia
Attendere...