Yemen: 2,2 milioni di bambini in Yemen soffrono di malnutrizione acuta

Yemen: 2,2 milioni di bambini in Yemen soffrono di malnutrizione acuta

Di seguito il testo del comunicato stampa diffuso da Unicef in merito alle conseguenze sui bambini, la parte della popolazione più debole, causatre dalla situazione di conflitto in Yemen.

Quasi 2,2 milioni di bambini in Yemen soffrono di malnutrizione acuta e hanno bisogno di cure immediate. Almeno 462.000 bambini soffrono di malnutrizione acuta grave (SAM), con un aumento drastico di circa il 200% dal 2014. Altri 1,7 milioni di bambini soffrono di malnutrizione acuta moderata.

La situazione dei bambini colpiti da malnutrizione acuta grave è ancora più critica in alcuni Governatorati, come quelli di Hodeida, Sa’ada, Taizz, Hajjah and Lahej. Questi cinque governatorati insieme registrano il numero più alto di casi di malnutrizione acuta grave nel paese. Sa’ada registra inoltre il tasso più alto al mondo di casi di arresto della crescita fra i bambini: in alcune aree, 8 bambini su 10 soffrono di malnutrizione cronica, dato mai registrato in precedenza.

«La malnutrizione in Yemen non è mai stata così alta e continua ad aumentare», ha dichiarato Meritxell Relano, Rappresentante UNICEF f.f. in Yemen. «Le condizioni di salute dei bambini nello stato più povero del Medio Oriente non sono mai state tanto catastrofiche quanto lo sono oggi.»

Anche prima dell’intensificarsi del conflitto, nel marzo 2015, lo Yemen stava affrontando le sfide causate da povertà diffusa, insicurezza alimentare e mancanza di servizi sanitari. Attualmente, il sistema sanitario dello Yemen è sull’orlo del tracollo.

Meno di un terzo della popolazione del paese ha accesso a cure mediche; meno della metà delle strutture sanitarie sono operative; gli operatori sanitari non ricevono stipendio da mesi e le Agenzie per gli aiuti si stanno battendo duramente per portare aiuti, ostacolate dallo stallo a livello politico fra le parti in conflitto.

In Yemen, ogni dieci minuti almeno un bambino muore a causa di malattie prevenibili come diarrea, malnutrizione e infezioni delle vie respiratorie.

«La violenza e il conflitto hanno ribaltato i significativi risultati raggiunti nell’ultimo decennio nel campo della salute e della nutrizione infantile in Yemen. Malattie come colera e morbillo si sono diffuse e, date le poche strutture sanitarie operative, queste epidemie stanno avendo delle gravi ripercussioni sui bambini», ha continuato Relano.

Nel 2016, in Yemen, l’UNICEF ha aiutato a curare 215.000 bambini da malnutrizione acuta grave e ha fornito a oltre 4 milioni di bambini sotto i 5 anni integratori di vitamine per irrobustire la loro resistenza alle malattie. Ma queste operazioni di soccorso rimangono ostacolate dalla mancanza di finanziamenti e dal limitato accesso alle aree coinvolte nel conflitto.

«Invitiamo le parti in conflitto a permetterci di raggiungere i bambini in difficoltà nel paese, per distribuire aiuti alimentari, curare i bambini malnutriti e supportare i servizi sanitari dello Yemen», ha concluso Relano.

Sandro Alioto
nella categoria Esteri
Attendere...