La sicurezza secondo Trump: muri ed espulsioni

La sicurezza secondo Trump: muri ed espulsioni
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr

La sicurezza che Trump aveva anticipato durante la campagna elettorale si concretizzerà nella costruzione di un muro lungo il confine con il Messico e con l'espulsione ed il divieto di ingresso per molti rifugiati a cui gli USA non offriranno più asilo.

In che cosa consisterà il muro e soprattutto come sarà finanziato sono gli aspetti che più incuriosiscono. Infatti, già adesso tra USA e Messico ci sono delle barriere con reti di protezione imponenti e invalicabili che non hanno però impedito a molti messicani di passare il confine. Inoltre, il muro con il Messico, secondo Trump, deve essere finanziato dal Messico stesso che, come ricodato in diverse occasioni dal suo presidente, ha già rispedito al mittente la proposta.

Per quanto riguarda i rifugiati, gli USA non daranno più ospitalità ai siriani, come anche a iraqeni, iraniani, libici, somali, sudanesi e yemeniti... almeno sendo le indiscrezioni finora registrate.

Inoltre, saranno presi provvedimenti anche nei confronti dei migranti illegali che attualmente sono presenti negli Stati Uniti. Anche in questo caso non è chiaro quali saranno modalità e mezzi che verranno adottati. 

carlo_airoldi
nella categoria Esteri
Attendere...