Via libera dal Consiglio di Stato alle associazioni di volontariato per partecipare a gare pubbliche

Via libera dal Consiglio di Stato alle associazioni di volontariato per partecipare a gare pubbliche

Viene analizzata una recente pronuncia del Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso di più associazioni che erano state escluse da un funzionario di un Ente dalla partecipazione. la Corte fa un richiamo normativo per giustificare la propria decisione.

In sintesi la sentenza afferma che la nozione comunitaria di imprenditore non presuppone la coesistenza dello scopo di lucro dell’impresa, per cui «l’assenza di fine di lucro non è di per sé ostativa della partecipazione ad appalti pubblici.

Quanto, in particolare, alle associazioni di volontariato, ad esse non è precluso partecipare agli appalti, ove si consideri che la legge quadro sul volontariato, nell’elencare le entrate di tali associazioni, menziona anche le entrate derivanti da attività commerciali o produttive svolte a latere, con ciò riconoscendo la capacità di svolgere attività di impresa». Esse possono essere ammesse alle gare pubbliche quali ‹imprese sociali›,

Per maggiori approfondimenti
[Amilcare Mancusi Avv.]
nella categoria Economia
Attendere...