Come eliminare il catrame dai tessuti e dalla pelle

65 voti

3 anni fa - Con l’arrivo dell’estate è possibile, ahimè, imbatterci nel catrame che spesso va a macchiare i nostri indumenti o addirittura la nostra pelle. Tranquilli non c’è motivo di disperarsi, il catrame non è un inchiostro indelebile, esistono vari modi per mandarlo via senza lasciare tracce. Seguite questi semplici consigli, così se vi dovesse capitare questo spiacevole inconveniente saprete come comportarvi. (Leggi l'Articolo)

olimpia13
inviata da: olimpia13 - Categoria: Salute - Fonte: http://www.risparmioincasa.it

Segnala se offensiva VOTA   COMMENTA

Altri articoli di possibile interesse:

Prendersi cura della pelle grassa

La pelle grassa è un inestetismo estetico molto diffuso soprattutto tra gli adolescenti, ma colpisce anche diversi adulti. Prendersi cura della pelle grassa, risulta di elevata importanza, soprattutto nei casi in cui, questo “difetto estetico” provoca un forte senso di disturbo della bellezza. La pelle grassa è nella maggioranza dei casi, seborroica. Questo, significa, che esiste […] L'articolo Prendersi cura della pelle grassa è pubblicato da Mirhyam (mirhyam)

Come tornare in forma eliminando la pancetta

Con l’arrivo dell’estate il problema della pancia diventa sempre più attuale e se non si comincia per tempo si corre il rischio di ritrovarsi alla prova costume con i chili in più sempre li, al solito posto. Eliminare la pancia è possibile, anche quella più pronunciata, quella più ingombrante, a meno che questa non sia una conseguenza di qualche altro problema che poco ha a che fare con la dieta. In questo articolo tutte le indicazioni necessarie su come eliminare la pancia in maniera efficace. (porzia)

Tess Masazza, la blogger che usa l’arma dell’ironia

Lei si chiama Tess Masazza, è nata nel 1987, ha gli occhioni chiari e assi vivaci, un fisico da modella e un cervello ben funzionante. E’ francese, fa la giornalista di moda e vive da 7 anni a Milano. Si autodefinisce “drama queen”... [Continua a leggere] (velvetgossipitalia)

Creme solari: sai leggere l’etichetta?

SALUTE – In crema, spray, colorate, non più unte, antirughe, per pelli delicate: la scelta di fronte alle protezioni solari ormai è quasi infinita ma a quanto pare comprenderne l’etichetta non è così banale. Lo afferma una ricerca su JAMA Dermatology, in cui il 43% dei partecipanti non è stato in grado di capire del tutto l’SPF, il fattore di protezione solare, che indica la capacità della protezione solare di tutelare la nostra pelle ed evitare danni, che possono essere anche gravi. I raggi UV-A sono associati infatti all’invecchiamento della pelle e gli UV-B alle scottature, e insieme costituiscono un fattore di rischio per i tumori della pelle (di melanomi abbiamo parlato di recente, qui). L’indagine condotta dal gruppo di Roopal V. Kundu della Feinberg School of Medicine ha coinvolto un piccolo campione di 114 pazienti, per capire quanto avessero chiaro il concetto di fattore di protezione solare e quali comportamenti, di conseguenza, adottassero quando si esponevano al sole. Dal... (oggiscienza)

Attendere...
Non sono stati ancora inseriti commenti.
Puoi essere il primo ad esprimere il tuo parere sul contenuto di questo post.
Inserisci Commento
utente non registrato da utente non registrato
Attendere...