Anche nel 2016 a Bergamo si parla di valori umani

Anche nel 2016 a Bergamo si parla di valori umani
Non si sono fermati, nemmeno a Capodanno, i volontari bergamaschi della campagna "La Via della felicità". Stanno progredendo verso l'obiettivo di regalare le copie degli omonimi libretti alle famiglie della città. Lo sforzo è notevole, ma con il lavoro di squadra di alcune persone anche questa settimana sono stati distribuiti oltre 1000 libretti divulgando i valori fondamentali della vita che sono condivisi in ogni luogo, tempo, cultura e da ogni fede. Essi sono il solido basamento su cui l'integrazione può avvenire e la convivenza può migliorare non solo fra etnie diverse, ma anche nelle nostre comunità. Il libretto contiene ventuno precetti basati esclusivamente sul buon senso, pienamente condivisibili, indipendentemente da razza, colore o credo. Essi favoriscono il manifestarsi di gentilezza, onestà e rispetto nella vita. Il testo costituisce un codice morale, non religioso, ed è stato scritto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology. La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo. La Via della Felicità, ora pubblicato in 112 lingue, ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari. I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”. Dal sito della campagna: "laviadellafelicita.org" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.
Attendere...